mercoledì 30 aprile 2008

Diritti d'autore...



Mia nonna oggi compie 88 anni!
Quelle di sopra sono le sue mani, sempre impegnate a sferruzzare.

"Toglietemi tutto, ma non il mio gomitolo!"

Veramente lei dice la mia lana, ma a me suonava meglio gomitolo, sarebbe la stessa frase che metterei come didascalia a certe fotografie di Apple.

I diritti d'autore sono quelli che dovrei io a lei per certe sue uscite, una volta mi hanno detto che non mi credevano che fosse lei a dire certe cose, ma che ero io che romanzavo i fatti.

Il che a volte è vero, mica posso spiegare i dettagli privati della vita di mia nonna su un blog, devo depurare un attimo, ma omettere dei dettagli, modificare una parte per non far capire di chi sta parlando mia nonna, non è inventare.

La mia vecchietta è capace di fulminarti con una frecciata, pare che non ascolti quello che si dice e poi quando meno te lo aspetti: zac!

Per farla contenta a volte le domando se si ricorda di tizio e caio:
Lasciandola parlare per mezz'ore... ma guai a dire il classico sì ogni tanto senza ascoltarla, è capace di far domande trabocchetto per vedere se la si stava a sentire.

Ovviamente a volte mette insieme i suoi contesti come pare a lei, sente una cosa alla televisione, ascolta i nostri discorsi, e mette insieme notizie apparentemente fuori contesto...

Il colmo è che a volte ha capito meglio lei, quasi novantenne, il succo del discorso di tanti molto più giovani di lei, che teoricamente dovrebbero essere più in gamba!

Chiaro che per capirla a volte ci va la stele di rosetta, è dura sbrogliare la matassa dei suoi pensieri a volte, prima di ottenere il suo gomitolo deve lavorare parecchio, e alla stessa maniera a volte fa tribolare noi.

Ma ci metterei la firma ad invecchiare con la mente attiva di mia nonna.
Magari non sa far di conto, ha difficoltà a leggere l'ora, ma c'è ancora.
E soprattutto ci sono i suoi ricordi, quelli che ogni tanto le fanno dire di chi non passa mai a trovarla:

"Però scommetti che al mio funerale verrannò in lacrime?
Mi alzerei a sputarghe in faccia!"

E io penso:
più tardi nonna, il più tardi possibile!

Certo che l'immagine di te che ti levi dal catafalco, temo mi farà scoppiare a ridere nel momento sbagliato... o forse sarà quello giusto!

Ah ecco ho romanzato...
Ma non ve lo spiego DOVE.


Tanti Auguri NONNA!

lunedì 28 aprile 2008

Settimana corta

Questa settimana si lavora solo tre giorni.

Chi fa lavori per cui non ci sta nemmeno pausa il Primo Maggio HA tutta la mia solidarietà.

Chi fa il viadotto, nel senso che attacca il ponte del 25 aprile con quello del Primo Maggio NON HA la mia invidia.

No, non è che sono particolamente buona d'animo, chi mi conosce sa che razza di carognetta fatta e finita io sia.

E' che oggi son di buonumore, non so manco io per cosa poi.

domani potrebbe nevicare!
Buon proseguimento di settimana.

giovedì 24 aprile 2008

Elasti e una lezione di stile.

Probabilmente quando scoprirà che ho fatto Elasti cercherà uno spiedo per cucinarmi a dovere, ma fino ad allora saltello tranquilla e felice.

cliccate sul titolo e troverete come con poche semplici parole messe in fila si possano costruire post che uniscano:
Un Riassunto di cos'è a volte un blog.
Una sintesi di rispetto per il prossimo e di sincerità.


Forse dovrei editare uno o due dei miei post, ma sono troppo pigra per farlo...
Li lascio, sperando di non aver mai varcato quel limite, ma essendo ben conscia che sicuramente l'ho fatto... solo non ho avuto il tuo stile nello scusarmi!


Grazie di esistere Elasti!

Grazie Faith

Faith era una vita che non postava, su internet il tempo passa troppo veloce, non leggere aggiornamenti per quattro mesi, specie se ci si legge solamente nei rispettivi blog, a volte preoccupa.

Ma so che studia.
So che non ha tempo, o di certo ne ha meno di me.
So che quando poi scrive è un piacere leggerla,e oggi mi ha fatto troppo ridere.

Grazie Faith, copio il tuo post, ti linko nella barra a sinistra e ti auguro di rimetterti presto in forma.

firmato
Una vecchia conoscenza.




occhi orientali
Tutti parlano dello strapotere cinese...il segreto è forse nel vedere le cose in modo diverso:prendi ad esempio l'immagine che segue...se la guardi da occidentale e' incomprensibile...ma se provi a fare gli occhi a mandorla, tirandoli con le mani......tirali bene...




Per vedere il post orginale cliccare sul titolo del mio post.

mercoledì 23 aprile 2008

Cambiamenti...

Chi mi conosce sa quanto io detesti i cambiamenti.

Sono consapevole che fanno parte dell'ordine delle cose, ma mi piace avere i miei due o tre(cento) punti fermi.

Uno di questi sta per essere scardinato dalla sua sede, e di SUA spontanea volontà.

Ad un:
-Ma ti paion cose da fare?

Ho ricevuto in risposta:
-Cambiare fa bene.

Volevo gridare che non era una puntata di uno dei miei telefilm preferiti, sia in JAG che in House MD i discorsi sul cambiamento si sprecano, ma se lo avessi fatto ora sarei in una stanza imbottita con una bella camicia con le maniche lunghe.

La mia follia è limitata allo scrivere, per ora!

E poi mi avrebbe risposto che la vita non è mica un telefilm.

No, non lo è, ma mi mancheranno i riferimenti telefilmeschi che ti cucivo addosso e ti calzavano a pennello, mi mancherai tu.

ok... ora che nessuno si azzardi ad ipotizzare cose idiote...questo punto fermo è solo un caro Amico, non amico in quel senso là, ma una persona speciale... di cui non posso fare il nome, la sua privacy è cosa preziosa.

Però vado di telefilm... almeno se legge si fa due risate:

Di volta in volta si è sentito appellare come Ammiraglio, Dottore, Capitano o Gibbs...

capitano... non ci sono ascensori da chiudere(ultima puntata quarta serie, L'Addio, il capitano Rabb lascia lo JAG e l'episodio si chiude su un ascensore che lo porta di sotto...)

Gibbs... la telepatia del sapere cosa stavo per chiederti prima che lo chiedessi, o io troppo prevedibile o tu troppo previdente!

ammiraglio... se ne va nella nona serie... ti prego dimmi che nella prossima annata non mi capita Yuk-Yuk, se non vedevi JAG non te lo posso spiegare... stanno chiamando per la stanza di cui dicevo sopra mentre leggono questo post.

dottore... a me non mancherai tu, ma il tuo casco in estate!!!

In Bocca al lupo.
E grazie che non mi hai mandato MAI a stendere, con tutte le volte che ne sei stato tentato.

martedì 22 aprile 2008

La Palestra, Vietato fumare.

Il sottotitolo è strano?
Ma no.
Allora come è ovvio nei luoghi pubblici, e quindi anche sul posto di lavoro è vietato fumare, ma a me oggi scappava da ridere!

Stavo trascrivendo i dati di un filato, non spedisco più, ma i dati li devo scrivere lo stesso...dicevo i dati:

Colore: Fumo...

Era un grigio... e io ho pensato se mi chiedono che stai facendo? posso dire: FUMO!

Il che potrebbe dar luogo ad esilaranti equivoci, visto che lo sanno i miei colleghi che io non sono una fumatrice...
equivoci del tipo:

Fumi dalla rabbia?
Io noto fiammifero...

Hai preso fuoco?
Stessa ragione di prima...

Si sa in inverno tutti gli st***zi fumano...
Questa me la dico da sola, prima che me la dicano gli altri!

:-D

sabato 19 aprile 2008

so' mara...

sono Mara detto alla romana, mi permette di tirare in ballo l'ultimo libro letto.




Mi è piaciuto.

Mio fratello l'altra sera mi dice:
"Ogni tanto nomini Pennac, questo lo hai letto?"
mia risposta:
-Nomino Malaussène, di Pennac... non parlo mai dello scrittore... e no non l'ho letto.

Lui non si scompone alla mia precisazione da pignola, ormai mi conosce da mo...
-io l'ho appena iniziato, mi piace, ma se vuoi leggerlo te prima.

(Io son velocissima a leggere... 240 pagine lette di un fiato... nonostante la febbre!)

Stasera mentre davo un occhiata al forum, mi sono accorta che Malaussène lo nomino proprio ovunque!

http://jag.forumfree.net/?t=22277498

Ha ragione mio fratello... speriamo non lo scopra mai Mounsier Pennacchioni!

Ah il libro merita una rilettura con più calma, ma prima lo devo ridare al suo proprietario che legge molto più piano di me, ve lo dico qui voi, non ditegli che ve l'ho raccontato!

Certo che a volte mio fratello mi sorprende, a volte un espressione scocciata quando parlo, pare che gli do fastidio quando gli racconto qualcosa, e poi mi salta fuori a ricordarsi di quello che gli dico...

e io che spesso penso che manco mi ascolti...

ascolta eccome!

Buona domenica.

venerdì 18 aprile 2008

Barzellette vecchie fan buon blog?

Sappiate che me le son stampate e le ho portate dove lavoro...

Grazie al cielo ho dei capi con un gran senso dell'umorismo...

Sono solo barzellette, qualsiasi somiglianza con il VOSTRO posto di lavoro o con il MIO è pura casualità!

Le differenze tra te -umile sottoposto- e il tuo capo:

Quando ci metti molto tempo, sei lento.
Quando il tuo capo ci mette molto tempo, è accurato.

Quando non lo fai, sei pigro.
Quando il tuo capo non lo fa, è troppo occupato.

Quando fai un errore, sei un idiota.
Quando il tuo capo fa un errore, anche lui è umano.

Quando fai qualcosa senza che ti venga detto, è presunzione.
Quando il tuo capo fa la stessa cosa, è iniziativa.

Quando ti impunti, è testardaggine.
Quando lo fa il tuo capo, è fermezza.

Quando non osservi una regola di etichetta, sei maleducato.
Quando lo fa il tuo capo, è un tipo originale.

Quando dai ragione al tuo capo, sei un leccapiedi.
Quando il tuo capo da ragione al proprio capo, è collaborativo.

Quando sei fuori ufficio, sei andato a spasso.
Quando il tuo capo e fuori ufficio, è per affari.

Quando prendi un giorno di malattia, sei sempre ammalato.
Quando il tuo capo prende un giorno di malattia, deve stare veramente male.

Quando prendi un giorno di permesso, sei andato a fare un colloquio.
Quando il tuo capo manca per un giorno, è perchè lavora troppo.


ABBIGLIAMENTO
É consigliabile che tu venga al lavoro vestito a seconda dello stipendio che ricevi.
Se ti vediamo arrivare con scarpe Prada da EUR 350, o borsa Gucci da EUR 600 presumiamo che tu stia bene economicamente e quindi non abbia bisogno di un aumento.
Se ti vesti troppo poveramente, presumeremo che tu debba imparare ad amministrare meglio le tue finanze e quindi non potremmo darti un aumento.
Se ti vesti normalmente vuol dire che stai bene come sei e quindi non hai bisogno di un aumento.

GIORNI DI MALATTIA
Non accetteremo piú il certificato medico come giustificazione di malattia.
Se riesci ad andare dal dottore puoi venire anche al lavoro.

GIORNI LIBERI
Ogni impiegato riceverá 104 giorni liberi all'anno.
Si chiamano sabati e domeniche.

BAGNO
Troppo tempo viene speso andando al bagno.
Nuove predisposizioni prevedono un massimo di 3 minuti in bagno.
Dopo questi 3 minuti, suonerá un allarme, la carta igienica si ritrarrá, si aprirá la porta e verrá scattata una fotografia.
Dopo il secondo ritardo in bagno, la foto verrá esposta in bacheca..

PAUSA PRANZO
Gli impiegati magri riceveranno 30 minuti, perché hanno bisogno di mangiare di piú per ingrassare.
Quelli normali riceveranno 15 minuti per fare un pasto equilibrato e rimanere in forma.
I grassi riceveranno 5 minuti, che sono piú che sufficenti per mangiare uno Slim Fast.

Desideriamo ringraziarvi per la vostra fedeltá alla nostra compagnia e vi auguriamo una buona giornata.

La direzione

Come parlare in azienda:
Frase sbagliata: Non posso perché vado a prendermi un caffè allamacchinetta.
Espressione giusta: Non posso perché ho una colazione di lavoro.

Frase sbagliata: Non posso perché vado in bagno che ho lo squaraus.
Espressione giusta: Non posso perché devo gestire una prioritàorganica.

Frase sbagliata: Nel mio ufficio sono l'ultima ruota del carro.
Espressione giusta: Sono una delle quattro forze motrici della mia struttura.

Frase sbagliata: Mi hanno dato dell'asino.
Espressione giusta: È stata riconosciuta la mia forza trainante.

Frase sbagliata: Ho perso la giornata a chiacchierare con i colleghi.
Espressione giusta: Ho investito parte del mio tempo a fare teambuilding.

Frase sbagliata: Ho perso la giornata a fare solitari con il PC.
Espressione giusta: Ho investito parte del mio tempo a prendereconfidenzacon la tecnologia informatica.

Frase sbagliata: Ho fatto una c***ata.
Espressione giusta: Ho messo l'accento sulle contraddizioni implicite del processo decisionale.

Frase sbagliata: Nella riorganizzazione me l'hanno messo in c**o.
Espressione giusta: Nella riorganizzazione è stata esaltata la miaprofessionalità a 90°.

Frase sbagliata: Il mio capo mi ha spedito a farmi delle pippe.
Espressione giusta: Il mio capo mi affida missioni dove ho mano libera.

potete trovare le altre qui

http://housemd-italianforum.forumfree.net/?t=12964863&st=0

Buon divertimento!

giovedì 17 aprile 2008

Lancio una moneta!

Oggi mi sono svegliata con la febbre.

Devo decidere se andare o meno al lavoro...

Siccome i sabati lavorativi che stiamo facendo ora, verranno poi recuperati stando a casa sotto le festività natalizie, mi scoccerebbe che mi prendessero delle mie ferie, quelle che posso farmi quando voglio, per coprire quei giorni che sono invece obbligatori, la fabbrica chiude non posso mica dire: fatemi entrare!

Mi scoccia non fare tutti i sabati possibile, quindi una tachipirina e chi si è visto si è visto, non sarà la prima volta che vado al lavoro stando poco bene, e non sarà l'ultima.

Il lancio della moneta era per decidere, son sull'indeciso andante delle volte, e l'ultima puntata di JAG a quello almeno è servita!

Ah...dite che parlo solo di telefilm...

dite che non ci sta nulla di divertente?

che l'etichetta DAL è inappropriata...

Aspettate, ora di sabato ve lo spiego dove sta il divertimento, prima non posso proprio!

mercoledì 16 aprile 2008

Frazioni...in pausa mensa

...no la matematica non è la mia materia, quindi non son frazioni nel senso di calcoli.

No sono le frazioni dei vari comuni.
Nella mia città ci sono varie frazioni, praticamente ora inglobate nella città...

Ora provate a dire ad uno che sta ad Aranco, uno dei rioni, che è di Borgosesia... nove volte su dieci vi risponde di andarci piano con le offese.

Storicamente hanno le loro ragioni, una volta Aranco faceva comune, ma razionalmente mi viene voglia di chiedere loro se la lavatrice ha finito il ciclo di centrifuga, sì per mandarli a stendere i panni...

Io non mi son mai sentita addentro in queste cose, i miei son venuti su dal Veneto negli anni sessanta, quindi per i piemontesi son veneta, per i veneti son piemontese... e io che mi sentivo italiana e basta... ad italiansonline non mi son affezionata a caso!

Anni fa abitavo in un condominio che era molto fuori la città, e vicino ad altri centri abitati, ebbene, per quelli che stavano a A io ero di B per chi stava a B io ero di C e per chi stava a C io ero di A!

A=Frazione di B
B=Borgosesia
C=Comune vicino a B

Come sentirsi estranei ovunque.
Se poi non esiti a dirlo in faccia a chi ti guarda strano perché vieni da fuori, parole sentitemi dire ieri sera io sarei di fuori...

voglia di dire:
- no io di solito son fuori e basta!

Ma mi trattengo, e solo perché penso che si capirebbe che in realtà penso che quelli veramente fuori dal mondo, legati ancora alla visione da medioevo dell'Italia(comuni signorie et similia) siano loro.

Il fatto che i discorsi sulle frazioni e sui rioni permettono di passare la mezz'ora di pausa mensa, senza parlare del lavoro...
quindi in realtà dovrei ringraziar quei colleghi che nella pausa non passano ventinove dei trenta minuti a raccontare delle ore lavorative, mi danno materiale per il blog!

Poi se anche si offendono per quello che dico, ho la replica pronta:
-La verità offende?

Il bello è che a volte è logico offendersi, nel senso che se ti danno del bugiardo e non lo sei il fatto che uno si offenda non vuol dire che uno sia un bugiardo, ma è come si esterna l'offesa.
Chi replica all'offesa con insulti in crescendo secondo me cade in errore, come si diceva?

-Non cadi mai tanto in torto come quando abusi delle tue ragioni-

o

-Se pensi di aver la coscienza pulita hai un problema con la memoria-

Ecco non penso di avere la coscienza pulita, quindi la memoria è a posto, forse, e mi è successo di cadere in torto marcio pur avendo ragione da vendere.

Perchè questo post?
Dissertazioni e paturnie, soprattutto le seconde!

Meglio per me che vado a lavorare, mi aspettano otto ore di...camminate, se chiamo il lavoro palestra lo faccio a ragion veduta!

Buon proseguimento di settimana.

Elezioni...

Mi ripromettevo di non parlare mai di politica sul mio blog, per svariati motivi...

uno ho poche idee ben confuse, so chi NON voterei, ed è già qualcosa!

due son una frana nello spiegarmi e finirei con l'essere più ridicola della norma, e io ridicola lo son già parecchio.

tre, è un argomento che accende accesi dibattiti, e io non sono brava nel dibattere, magari nel lanciare il sasso SENZA poi andare a nasconder la mano, ma impegnatemi in una discussione e sparisco alla velocità della luce, dopo aver detto la mia ovviamente.

Da Paolo una vignetta, strepitosa come al solito, ha dato origine ad un profluvio di commenti

http://www.shockdom.com/eriadan/?p=2977#comments

Da elasti stessa cosa, ah li ho anche commentato, sono Volare85, prima che mi si dica che mi nascondo...
http://www.nonsolomamma.com/post/16740836#comment

Un mio ulteriore commento?

Non ora, ma non dico che non dirò mai nulla sull'argomento, prendo tempo e leggo gli altrui blog.

domenica 13 aprile 2008

Peter Pan e le FATE!

Mi piace segnalare i blog che mi divertono, poi io magari li perdo di vista, presa da altre cose.

Ma quando mi permettono di farlo mi rende felice aggiungerli con gli altri blog che leggo, anche se magari li leggo solo di tanto in tanto, a volte commentando a volte solo leggendo.

Così quando li perdo di vista troppo a lungo, so che prima o poi li ritrovo, tecnologia birichina permettendo.

Se poi si parla di Fate... io che a suo tempo mi presi la briga di Ricopiare un pezzo che era sul readers digest su Peter Pan...

per capire che sto a dire:
link a sinistra, l'appartamento delle fate.


Per il pezzo su Peter Pan, cliccate sul titolo!

E grazie Colonnello per quella pagina, io copiai il pezzo e basta, ma l'opera d'arte con impaginazione ed effetto grafico è tutto merito suo...

son bravina a copiare vero?

Buona settimana

venerdì 11 aprile 2008

Un block notes ed editoriali!

La scorsa settimana facevo il turno due dieci, quindi la mattina era libera.
Il che vuol dire che se faccio lo sbaglio di dormire un poco più a lungo mi son mangiata la giornata e manco mi accorgo di essere uscita dalla fabbrica.

Quindi sveglia alle sette, sette e mezza al massimo.
Colazione
Faccende, commissioni, e passeggiata al parco se fa bel tempo.

Al parco con macchina fotografica e block notes può accadere che la gente prenda fischi per fiaschi...

Mi hanno chiesto se faccio la giornalista... ho pensato alle mie amiche blogger che lo sono per davvero... se basta un block notes allora la categoria è messa male.

Trovavano strano che fossi in giro di mattino...

Non lavora?

Ma ..zzzzzarola, per godersi una giornata al parco bisogna esser per forza o disoccupati o pensionati o sciure...o studenti che bigiano?

Un operaia turnista è una cosa mai vista?

Deprimente!

Quasi quanto la pioggia di questa settimana che mi ha impedito di farmi un giretto anche di pomeriggio!


Forse dovrei mentire e dire che sì, scrivo per il giornale locale, e sto preparando un editoriale per quelli che vanno al parco a sparar cavolate e sentenze, me compresa, ovviamente!

Poi vi dico com'è andata!

e vi faccio leggere il mio ipotetico editoriale!

Buon fine settimana

Che fine ha fatto D.A.L.?... Eccolo!

Mi hanno domandato, la mail allora serviva davvero, che fine ha fatto D.A.L., Divertirsi Al Lavoro, basta chiedere!

PONTI? Ne fai già due!
La battuta è vecchia come me, anzi di più, ma fa sempre la sua figura.
In altri blog parlavano di ponti nel periodo 25 aprile/1 maggio, ora visto che il 25 aprile è un venerdì, forse lavoro sabato, ma forse no!
Il primo maggio è un giovedì e onestamente mi son chiesta se facevamo il ponte o meno.

Risposta tra l'ironico e la presa per i fondelli:
-Ma te ne fai già due per arrivare al lavoro, perchè vuoi farne altri?

Uff... e non posso manco rispondere che sono stanca, mi direbbero che se fossi veramente stanca non ce la farei ad andare anche a La Palestra... e come faccio a spiegargli che La Palestra del mio blog altro non è che la presa in giro del mio cambio di reparto?

Ecco l'ho detto... gli esercizi quotidiani son quelli al lavoro, il nuovo istruttore è il nuovo capo... e...spero di non venir licenziata!

Ah la storia del dottore e del certificato medico?
La visita medica aziendale, con tanto di controllo all'efficenza dell'apparato uditivo...

la tariffa conveniente?
Non mi hanno mica calato lo stipendio, per ora.

I buoni orari?
Mezza giornata libera tutti i giorni voi come lo chiamereste?

Poche persone erano a conoscenza del retroscena de La Palestra, ora spero di non vedersi avverare quanto pronosticato dal mio messaggio di apertura, sotto il titolo...

Perchè in un post ho mentito spudoratamente mettendo insieme Palestra e Lavoro?

Per mascherare il tutto ancora un poco, ma non mi piace nascondermi, nonostante il nickname!

giovedì 10 aprile 2008

Una mail

Mi hanno fatto notare che è impossibile contattarmi privatamente...

Strano, ma prendo atto che forse mettere una mail non sarebbe male.

Uh non che pensi che la notizia si meritasse un post tutto suo, avevo giusto due cosine da dire su chi abusa degli indirizzi e-mail con lo spam.

Solo che ora come ora me ne manca il tempo, per i signori spammatori, titoli come: Leggete! Urgente! Apri subito!

verrano cestinati senza manco venire aperti... House docet...

Per tutti gli altri, se c'era qualcosa che non potevate scrivere nei commenti, ora avete una mail di riferimento, ma non mettetemi fretta per una risposta.

O potrei finire con il non rispondere del tutto!

Sempre gentile, vero?

lunedì 7 aprile 2008

La Palestra, sesta parte...o era la settima?

...Sto perdendo il conto.

Allora oggi arrivo in palestra e mi domandano se ieri ho corso o meno, chiaro segno che nessuno dei miei amici e conoscenti, al di fuori di internet, segue il mio blog,

fiuuu
Son salva, posso continuare a sparlare alle loro spalle senza problemi!
Tanto non dico nulla dietro che non dico anche davanti, il che a volte è un guaio.

Ma non importa.
Non ora.

La Palestra...
Non ricordo più quante parti ho già scritto, mi sa che da ora in avanti invece del numero del capitolo, metto un sottotitolo.

Tipo questo:
La Palestra, tabella di marcia.

Oggi c'era una tabella di marcia da rispettare, tanto ieri non ho certo corso e faticato, ho solo passeggiato un po' a lungo.

La tabella era il numero di volte che dovevo ripetere determinati esercizi, sotto una certa soglia non si deve andare, era persino divertente...una volta preso il giro giusto.

Però le gambe alla fine di tutto facevano proprio male, segno che sono proprio fuori allenamento, se basta una passeggiata a buttarmi a terra!

domenica 6 aprile 2008

Stramilano 2008, secondo me...

Allora cliccando sul titolo accederete alla mia stramilano personale.

Poche foto, nessuna dell'arrivo... avevo già dato nel 2006...

Per me i milanesi, esclusi quelli che vanno a farla, scappano da Milano la prima domenica di aprile, quelli che non lo fanno e non amano ne camminare, ne andare in bici o coi pattini, ne stare chiusi in casa, ad uscire rischiano un bell'esaurimento.

Perchè non puoi aver fretta di passare con la macchina, emergenze mediche a parte, quando sai che nella città ci sono circa 50.000 persone che tra corse e camminate ti intasano le abituali vie.

Contatela come una domenica a piedi e lasciate l'auto a casa, o scappate da Milano prima delle sei e mezza sette del mattino... dopo, i problemi di circolazione sono garantiti, eppure...

...questa è la mia quarta stramilano, 1997-2004-2005-2008, e tutti gli anni mi tocca sentire gente che perde la pazienza e si attacca al clacson, ma che la prima domenica di aprile diventa per i pedoni, ormai si dovrebbe sapere!

Siccome avevo un sacco di freddo alla partenza e visto che non devo far gare con nessuno, una volta che mi hanno segnato come partecipante mi sono incamminata, io non corro, seguendo dettagliatamente il percorso...
Ho sbagliato in un punto dovevo girare verso sinistra ed invece ero andata diritta... morale mi son fatta un chilometro circa in più tra andata e ritorno nel punto esatto, non volevo assolutamente sgarrare dal percorso.

Però a parte quel piccolo inconveniente, risolto grazie ad una gentile signora che mi ha dato le indicazioni giuste per tornare sui miei passi, mi son fatta i dodici chilometri, e oltre, di buona lena, mantenendo i miei tempi del 2006, cioè meno di tre ore... quanto meno non ve lo dirò mai!

Un po', molto,prima del primo ristoro vengo sorpassata da chi ha iniziato a correre alle nove, e presto vengo raggiunta da tutto il resto della truppa dei 50.000... ah non ero la sola ad essere partita camminando prima, alcuni anche correndo, onestamente ai piedi del Duomo c'era un gelo alle sette e mezza che l'idea di star li per un ora e mezzo era poco allettante!

Nei pressi dell'arena un attacco di rinite allergica mi stava stendendo per bene, ma mi ero premunita di una bella scorta di fazzolettini di carta, se qualche passante notava una tizia in tuta grigia e azzurra che ad ogni cestino dei rifiuti saliva sul marciapede, ecco ero io... mica potevo gettarli in strada!

Volevo fermarmi a Milano ancora un poco, ma ero davvero a terra, un mela, un bicchiere di té caldo e via... verso la stazione e il rientro.

A Novara l'attesa della coincidenza, una simpatica chiacchierata con l'edicolante della stazione e finalmente a casa, una bella doccia... il naso ha smesso di rompere, a dimostrazione che non era raffeddore... ci dovevano essere delle piante nella zona dell'Arena a cui sono allergica più che a quelle della mia zona... indagherò!

Ho scattato le foto in stazione a Novara, un paio al duomo, prima che mi si congelassero le dita.
Alcune durante la mia camminata solitaria, un paio a chi correva e mi ha superato...

poi ho smesso di far foto e mi son goduta la giornata!

Buona settimana a tutti!

venerdì 4 aprile 2008

Buon fine settimana, anticipato

Domani lavoro, ma non è una buona ragione per non augurarmi, ed augurarvi, di passare un BUON FINE SETTIMANA.

Lavorare di sabato ha un vantaggio:
Non devo cercare scuse per non uscire il venerdì sera, come se mi fosse mai importato di cercarne.

Però questo sabato esco, fosse anche solo per andare a bagnare i fiori sul balcone di casa.

Che tentativo patetico di umorismo da due soldi.

Battute infime a parte, tra poco entro per il turno, dalle 14 alle 22, e non credo di passare al pc prima di domenica sera, quindi:

Buon fine settimana a tutti.

giovedì 3 aprile 2008

Pulizie di primavera e malintesi

Ieri andando a fare la spesa sono passata da un marciapiede che ho notato sporco, c'era come del terricio sparso, ho pensato che a qualcuno fosse caduta una pianta in vaso e che quelli erano i resti non raccolti, al ritorno non c'era più nulla, segno che erano passati a pulire.

Questa mattina passo dallo stesso posto e vedo che dal tetto della costruzione che da sul marciapiede in questione volano giù piccoli pezzetti di muschio.

Siccome sono una polemica nata, attraverso subito la strada pronta a domandare a chi sta lavorando sulle grondaie per pulirle che potrebbe almeno guardare di sotto...

...solo che era un volatile, non saprei dire se era un passerotto o altro, ma stava gettando di sotto il muschio, forse alla ricerca di cibo o di materiale per il nido, al che ilarità al pensiero di quanto gliene sarebbe importato delle mie rimostranze.

Poi rifaccio la strada al ritorno e davanti a me cammina una signora anziana, che osserva il terriccio e guarda il tetto, penso domandandosi come mai non hanno pulito, e io da dietro faccio che dire:

"Il lavoro di pulizia al piano di sopra lo sta facendo uno che non può pulire anche sotto."

E le spiego cosa ho visto al mattino, ci facciamo compagnia per il tragitto, e mentre ridiamo insieme dell'ingegno della bestiola, ci lamentiamo anche di chi lascia i tetti in condizioni simili.

Però ridiamo anche pensando che chi non ha visto CHI aveva compiuto l'opera poteva pensare, lei lo aveva fatto e me lo disse senza problemi:

"Ma accidenti, salire a pulire le grondaie senza poi pulire per terra, ma non si può!"

Malintesi...