giovedì 31 dicembre 2009

Tradizioni

Mi spiaceva far cambiare pagina a questi.
Ma siamo all'ultimo dell'anno ed ho una tradizione da rispettare.

Però ho anche trovato questo.


Guardatelo fino alla fine, fino all'ultimo secondo.
Fidatevi.



E come da tradizione.


Tanti auguri di finire bene l'anno vecchio e cominciare ancora meglio quello nuovo.

mercoledì 30 dicembre 2009

Notizie fresche, o quasi.

Ed il terzo Hobbit è arrivato.

Veramente è arrivato ieri, ma ho preferito attendere l'annuncio ufficiale.

^_^

Ben arrivato.









































Ora la squadra di scherma è pronta.
Questa ve la spiego a gennaio, forse.

Ma lo fai davvero?

Mi è arrivato questo sms.
Solo il titolo:

Ma lo fai davvero?

Ho chiesto cosa facevo sul serio.
Al che mi hanno domandato da quanto tempo mi alleno per l'arrampicata sul campanile.
E lì ho capito.

Qualcuno a caso, *& #, deve essere passato davanti ad uno dei cartelli che pubblicizzava l'evento del sei di gennaio.
Per le quattro del pomeriggio è previsto l'arrivo della befana nella piazza cittadina, e stando al promo...dovrebbe scendere dal campanile.

A voi due solo carbone.
E non di quello dolce da mangiare.
Bestiole!

^_^

Vado, devo ancora collaudare la nimbus, e il sei gennaio arriva alla svelta.

lunedì 28 dicembre 2009

Prima il nipote o la nonna?

Premessa.
Mia nonna ama molto i giochi a quiz preserali, quelli prima del telegiornale per intenderci.
Uno dei suddetti giochi prevede che si indovini una parola allacciandola alle altre 5 che vengono date.

Mio fratello si diverte, quando gli viene in mente la parola a mandarmi un sms in cui mi dice la sua risposta.
Le prime volte ho pure perso tempo a dirgli che io non lo stavo guardando.
Poi ho smesso, se vuole sprecare dieci centesimi chi sono io per impedirglielo.
Ma quando lo vedo di persona glielo ricordo.
"Guarda che non lo guardo!"
"Meglio così se la sbaglio non lo sai!"

Guardo mia nonna, e le domando se a volte ci azzecca.
Sua replica.
"Ah non me lo ricordo mica."

Sempre complice la veccetta!


^_^

Perchè questo post ora?
Perchè mi è appena arrivato un sms con l'ennesima risposta, e per fortuna ho la tv spenta, o la tentazione di controllare poteva venirmi.

Il titolo?
Picchio prima il nipote o la nonna?

Ok nessuno dei due.
Una perché è un'adorabile vecchietta e poi mi sentirei in colpa, l'altro... perché le prenderei io se solo ci provassi.

^_^

Fetentemente

Titolo strano?
Vediamo di spiegare.
Sono un paio d'anni che avviso più o meno velatamente.
E quest'anno forse hanno iniziato a capirla. Dato che ne ho ricevuti ben pochi a cui non rispondere.

Chi mi legge gli auguri li ha ricevuti.
Chi mi sente nel corso dell'anno anche.
Chi si fa vivo solo nei periodi festivi, e non mi legge, no.

Silenzio totale.
Ho risparmiato i 10 centesimi degli sms.

Tranne per tre persone.
Una che so che non mi legge e quindi era mia decenza farmi viva, ma con questa persona ci sentiamo almeno una volta al mese, se non di più, quindi non rientra nel novero di quelle che sento solo per le feste.
E l'altra perché il messaggio ricevuto non era un prestampato: Tanti auguri a te ed alla tua famiglia.
Quelli mandati a tutti i contatti in rubrica senza manco guardare a chi mandi.

No, questa persona ha personalizzato il messaggio con qualcosa che riguardava me sola, un PS particolare.
E a questa persona ho risposto, e solo a lei.

Quando mi dicono: Ma sai è Natale si deve rispondere a tutti quelli che ti fanno gli auguri.
Io mi domando perché dovrei rispondere a degli auguri che non potrebbero essere più impersonali.
Sì e difficile ricordarsi di tutti.
E non lo pretendo certo.

Ma se devo rispondere a gente che si ricorda di avere il mio numero in rubrica solo a Natale, insulto quelli che si fanno vivi durante l'anno e di cui magari mi scordo io. ^_^
E non solo per rispondere a dei miei messaggi, ma che chiamano loro quando non mi sentono per un po'.

Sono ovviamente esentati quelli che leggendomi in giro per il web sanno, o credono di sapere, come sto.

Ah... avevo scritto tre persone e ho parlato solo di due?

La terza persona ha in famiglia dei compleanni sotto Natale e Santo Stefano, praticamente faccio gli auguri per i compleanni e ci aggiungo quelli delle feste.
Anche perché la terza persona ha la sfortuna di vedermi quasi ogni giorno, non ci servono gli sms per i contatti.

E per capodanno credo che il cellulare finirà spento come lo scorso anno, solo che stavolta non devo avvisare nessuno.

Lo sanno già.


Capito il titolo ora?
Non si può proprio dire che io non sia personcina fetente.
Quindi fetentemente scrivo sotto Natale esattamente come faccio nel resto dell'anno, anzi quando mi si avvicinano troppo con il miele rischiano grosso.
Ripassate dopo le feste.
È più sicuro.



Buona settimana.

domenica 27 dicembre 2009

Stavolta non lo faccio io.

Negli anni passati di questo periodo andavo via di oroscopi per farmi e farvi fare due risate.

Quest'anno avevo deciso di cambiare e di non farlo.
Poi sono capitata su un post in cui si parla di astrologia, e l'ho trovato molto più divertente.

Così stavolta il post oroscopeggiante lo trovate qui.

Grazie Fayaway.

sabato 26 dicembre 2009

Indagini...

Vi è mai capitato di cercare di rintracciare qualcuno?

No, non cose da chi l'ha visto e similia, proprio solo aver smarrito un numero di telefono e tentare di ritrovarlo.
O avere un vecchio numero a cui non risponde nessuno e domandarsi: Sarà mica successo qualcosa?

Già, a volte capita.
Specialmente quando i contatti li tiene solo una persona della famiglia, le vecchiette di casa.
I figli ed i nipoti sono in altre faccende affacendati.
Ma sapendo che la madre o la nonna tiene i contatti non hanno tutti i torti, anche io lascio alla mia vecchia l'incarico di fare da filo conduttore con zii e cugini che si fanno vivi solo per le feste comandate.
Ed anche con gli altri a dire il vero.

Però se a quel numero non risponde più nessuno, un paio di domande te le poni.
E provi a rintracciare figli e nipoti della suddetta anziana signora*.
E trovare foto di cuginetti, che non sono più etti da un pezzo, sparpagliate per il web, foto di premiazioni ad incontri di Karate, per fare un esempio.

E lì scopri quanti anni sono passati, che quel frugoletto che tenevi sulle ginocchia canticchiandogli filastrocche ora è alto quasi due metri.
Che la piccolina che ti chiedeva di raccontarle ancora una volta l'ennesima fiaba, ora le fiabe le racconta lei ai suoi piccolini.
Erano tutte cose che sapevi, eri stata messa al corrente di battesimi, comunioni, cresime, matrimoni.
(Pure dei divorzi, ma quello non era esattamente nel novero delle belle notizie)
Ma vederli grandi di colpo.

Le indagini a volte riservano delle sorprese.
Anche se credevi di conoscere già bene lo scorrere del tempo, certe fotografie lo rendono evidente al di la di ogni dubbio.

E tutto per una ricerca.




*AH,Tutto ok, rintracciata, aveva cambiato numero e non le avevano ancora allacciato il nuovo telefono.

venerdì 25 dicembre 2009

Gli auguri dal forum

Sul forum di CM hanno postato questo video natalizio.
E non potevo proprio non proporvelo.




Anche perché così faccio scorrere di sotto alla svelta il messaggio di poco fa, prima che lo leggano in troppi!

^_^

Poi te ne penti

Magari di aver postato questo pezzo, ma non credo.
Anche se è Natale, tanto gli auguri ve li ho fatti sotto no?

^_^

Io non ho la patente.
Non ve ne sto a spiegare le ragioni, fatevi pure le vostre ipotesi.
Sta di fatto che non ce l'ho e a cadenza regolare ci sta un piccolo manipolo di idioti che quando lo scopre se ne esce con una frase, sì quella del titolo.

Poi te ne penti

Riferendosi al fatto che invecchiando la bici potrebbe essere difficoltosa da portare ed a piedi farei fatica?
Oh invece un ottuagenaria in automobile è cosa sicura!
Oddio conosco alcuni 40enni che guidano peggio di come guiderebbe mia nonna, forse l'età non è un buon metro di giudizio, forse.

E a me viene voglia di mandarli a farsi benedire.
No dico, ma credono davvero che a me ORA piaccia dipendere dalla cortesia altrui per i passaggi?
Visto che dicono POI...

Poi d'Egitto.
IO di non poter guidare sono spiacente anche ORA!
Io di dover controllare che i treni non prevedano scioperi ed altro quando vado a zonzo, sono assai scocciata, per quanto mi piaccia andare in treno... a volte un poco meno.
Io...ok basta con soddisfazioni all'ego.

Voi che vi permettere di decidere che non guido perché non voglio che se volessi potrei, che cacchio ne sapete delle ragioni per cui mi rifiuto di farlo?
Credete di sapere le mie ragioni sulla base delle vostre?

Ho ancora bene in mente un viaggio fatto piangendo.
Perché la persona che mi stava riaccompagnando ha decretato che tanto la paura passa e che tanto a me andava bene così.
Piansi in slenzio per tutto il tragitto, era buio e forse non se ne accorse, o almeno finse di non vedere.

Non è la paura cretina che non sei altro.
È la consapevolezza che sarei un pericolo con il volante in mano.

E non me ne importa niente se gente più malmessa di me se ne frega e guida. Davvero un bel paragone grazie.

Fare una cosa solo perché la fanno gli altri non è mai stato un mio interesse, anche se così le persone come te e le tue pari possono umiliarmi ogni tre per due.

Facendomi pesare il fatto di dovermi dare passaggi.
Piuttosto vado a piedi.

Per fortuna a equilibrare le cose ci stanno gli Amici, quelli che si fanno anche decine di km in più dal loro tragitto per non farmi tornare a casa da sola in treno, Grazie Valeria.
Quelli che mi dicono che faccio bene se non me la sento a non guidare, che di gente pericolosa in giro ce ne sta già anche troppa.
Quelli che mi dicono che se cambio idea in un parcheggio deserto ad esercitarmi, una volta presa la patente, mi ci portano loro, ma solo se IO cambio idea.
Quelli che si ricordano di domandarmi se mi serve un passaggio, senza che io lo chieda, perché sanno che a volte non chiedo per partito preso.
Quelli che leggendo questo post rideranno perché finalmente ho scritto la cosa della piangiata  fino a casa, invece di sfogarmi solo con loro. Che la cosa è da una decina di anni che mi stava sul groppone. Via, come mi sento più leggera.


A voi tutti: Grazie di cuore.

Riciclaggi!

No, non dei regali, non ne faccio proprio.

No è un riciclaggio di post natalizio.

Che io quest'anno non sapevo bene come cavarmela per le feste.

E visto che sono logorroica e ripetitiva.
E visto che in fondo è sempre dicembre.
Faccio mio un suggerimento involontario di una persona che conosco, quasi, e vi rimando agli auguri dello scorso anno. Con tanto di fotografie.

Tanto per Natale vanno sempre bene. Forse... ^_^

Per l'anno nuovo vedrò se mi viene in mente qualcosa, anche se una mezza idea già la tengo.
Vedrò di farle raddoppiare il volume e farla diventare un'idea intera.


*Buon Natale*















Ma non dovevi non scriverlo?
Ah già, la mia quasi parente...Renza Incoe

mercoledì 23 dicembre 2009

Family

Mi piace questo video.
Ed anche se è datato, sono spezzoni della prima serie, mi va di infilarlo qui.

Perché?
Perchè sì.



Ed aggiungo anche questo, così ci sta anche qualche pezzetto della seconda serie.

TRE...

E siamo a tre... spiegazioni poi.

^_^

Insegne...

Al neon!
C'era un mio collega, ora in pensione, che mi diceva, quando mi vedeva irritata per qualcosa, di spegnere l'insegna al neon che diceva chiaramente quello che stavo pensando.

Tipo mandare a stendere chi ti dice cose come:
Ma non ci pensare che tanto non cambia niente.
Ma su c'è chi sta peggio.
Ma non sei mai contenta.

Tutti a fare il bucato, di corsa!
Che tanto a pensare ad altro ci provo, ma poi l'angoscia ritorna e col cavolo che mi passa.
Che ci sta anche chi sta meglio, potrei una volta lamentarmi senza dovermi sentire in colpa con chi sta peggio, ma no, poi però quando si lamentano loro guai a provarcisi a restituire la cortesia. (Devo farmi prestare la bicicletta da Jane)
Contenta? Spesso e volentieri, mai in presenza di emeriti imbecilli che si accorgono che esisti solo per romperti l'anima sotto le feste.
Dopo che per un anno intero ti hanno ignorato.

Sì, dico a te che ieri pomeriggio prima di andartene a casa sei passata a farmi gli auguri, tutta melensa.
Non avevi notato che li avevo fatti alle altre e a te no? Strano di solito sei più sveglia.


Non ti è venuto in mente che da te non li volevo? Credo che però dopo ieri avrai capito.

Avrai notato l'insegna.
Quella che mentre ti dicevo -grazie altrettanto- lampeggiava con l'indicazione: Ma va un po' a controllare la lavatrice!

E che quest'anno forse sfango la chiamata della zia suora, ho deciso che lascio rispondere la segreteria telefonica.

Però onestamente ci stanno persone che lo capiscono, e come mi ignorano durante l'anno fanno lo stesso adesso.
Il che onestamente è ben più gradito di certe smielate cacchiate da obbligo sociale.

Ops.

Grinch all'ennesima potenza... altro che spirito natalizio.

lunedì 21 dicembre 2009

La sporta...

Come preannunciato nei giorni scorsi, sta arrivando.
È da questo pomeriggio che nevica copiosamente.
Domani mattina prima di andare al lavoro si esce con la pala.

E quanto mi piacerebbe farmi aiutare da qualcuno a caso.
Questa frase la capiscono solo i lettori della mia fanfiction su criminal minds... al che mi tocca darvi un straccetto di spiegazione.
Nella fanfic ad un certo punto inserisco una nevicata con annessa spalatura.
A spalare mando esattamente chi pensate, il personaggio nominato pochi post addietro.

E sì, la frase estrapolata dal contesto che citavo a novembre arriva da quella parte lì.

Quello che non potevo sapere era che sarebbe arrivata oggi.
A novembre non lo sapevo.
Che adesso era una settimana che si prevedeva la nevicata.

Cos'ha oggi di speciale?
Anniversario.
Nonno.
Ricordi.

Cosa c'entra mio nonno con una nevicata ed un telefilm?
Col telefilm niente, o quasi niente. Non so nemmeno se gli sarebbe piaciuto il genere.
Il quasi magari ve lo spiego, tra un annetto però.

Ma con la neve tanto.
Un ricordo dolce che me lo fa ricordare sempre sorridente.
Sempre.

Anche se sono passati 27 anni.

Seriamente, leggete.

Non il mio blog, ma dove vi segnalo.
Grazie.

Venerdì il furto, oggi il ritrovamento.

Qui un post sull'argomento.

domenica 20 dicembre 2009

La Enza degli altri...

Anche gli altri hanno le loro Enza Cosci che passano a discutere su qualsiasi cosa ci venga in mente.
Pure sui castelli in aria!

Hey... e chi ti dice che Albo la sua la chiami così?

Nessuno, ma io chiamo te così quindi... la coscienza degli altri come la devo chiamare?

Come hai scritto appena sopra e non come nel titolo. Oh.

Che c'è? Vuoi il copyright sul nome? Temo arrivi tardi.


Macché diritti e diritti, qui al massimo ti arriva un manrovescio prima o poi!

Nel senso che mi picchio da sola?

Devo pensarci.

Ok, mentre la mia di Enza studia vette di autolesionismo inimmaginabili, voi andate al link segnalato e fatevi due risate... con quella di Albo.

Buona domenica

sabato 19 dicembre 2009

Cambiamento in corso

Mesi fa avevo trattato un argomento.
La guida in un paese dove guidare è vietato alle donne.
Lo avevo fatto con un post dei miei su JAG, e il  link ad un articolo.

Oggi leggo questo, e mi viene da pensare e da scrivere, oh che inizi veramente a cambiare qualcosa?

Lo spero, mi auguro di non leggere a breve che hanno multato il padre che le ha insegnato a guidare.
O peggio.

Scusate la nota di pessimismo, ma quando senti di gente che rischia di essere frustata perché vuole il diritto ad indossare un paio di pantaloni.
Giusto per fare un esempio di qualche mese fa.

Spine

Fate un salto all'album.

Con quel titolo nessuno ci cliccherà sopra.
Dici? Io invece credo che sarà solo per quello che lo faranno.
Convinta te.

Buon fine settimana.

venerdì 18 dicembre 2009

Primi fiocchi...

... a bassa quota.
Ora ha smesso ed ha solo dato una spolverata, ma se molla il freddo credo ne venga giù una sporta.

Che vista da dentro casa è anche un bel vedere.
Al caldo.

Chimici in lettura?

Ce ne sono? No?

Bene.

Allora io linko.

Che un'intera settimana senza post di due righe di link, non va mica bene!

Il torrone...slurp!

Oh non sapete di cosa parlo? Allora a pucciare sul link che vi ho passato non siete andati, vergogna.
E no, non ve lo spiego, cliccate!

^_^

giovedì 17 dicembre 2009

Manie...citazionistiche

Questa è uscita qualche giorno fa.
A me suona proprio da riproporre.
Forse... magari mi chiudono il blog.

Una persona mi ha detto:
"Sai ho sentito quando nel telefilm che ti piace parlano a favore della violenza"

Aveva visto le repliche della prima serie.

"Mi ha fatto schifo. Non so come fai a guardarlo."

Mi sono cercata il momento, anche se sapevo benissimo a che citazioni si riferiva, nominate pochi giorni fa, insieme ad altre, qui.

Piccolo dettaglio
Ne ha visto giusto un pezzetto, ha ascoltato solo la prima ed ha spento il televisore.
Forse doveva ascoltarle entrambe e metterle nel contesto del telefilm, per capirle.

No dico, era grave fraintendere Ghandi per la fretta.
O no?

La squadra indaga su un serial killer che accoppa persone che sono scampate alle maglie della giustizia per dei cavilli.
Quando lo catturano sta per uccidere l'ennesima vittima, e li tiene sotto tiro, sembra voglia mettere giù la pistola poi la solleva verso uno degli agenti(Gideon) come per sparare, il secondo agente(Hotch) fa fuoco.

E ci stava tutto un contesto dietro tutto l'episodio che è troppo lungo da riassumere, ma dopo le due citazioni in sequenza.
Dette mentre scorrono le immagini dei volti stravolti degli uomini che danno l'aria di pensarle. E noi si ascolta...



Gideon:

Ghandi ha detto:
"Meglio essere violenti se c'è violenza nel nostro cuore, che mettersi il mantello della non violenza per mascherare la debbolezza."

Hotch:
Ghandi disse anche:
"Sono contrario alla violenza, perché se apparentemente fa del bene, il bene è solo temporaneo, mentre il male che fa è permanente."

Dopo questo, fanno vedere delle riprese tipo interviste ai passanti.
Ci sta chi dice che il giustiziere a loro piaceva.
Ci sta chi dice che ha commesso degli omicidi ed ha pagato.
E chi dice:
"Lo hanno ucciso perché sapevano che nessuna giuria lo avrebbe condannato"

Il male permanente.
La cultura del sospetto, e del giudizio affrettato.

Secondo voi la persona che mi ha domandato come fa a piacermi, giudica solo i telefilm con il metro di ne vedo un pezzo che non piace e lo casso in toto?
Spero di sì.
Che un telefilm non è poi una cosa grave sbagliarsi a giudicarlo.
Peggio è farlo con le persone.
Una frase sbagliata e sei etichettato.
O la frase giusta al momento propizio e ci sono persone che perdonano qualsiasi cacchiata seguente.

Entrambe le cose mi paiono sciocche, ma capita.
Lo faccio pure io, anche troppo spesso, forse è meglio cannare telefilm.
E magari guardarne meno.

Ma rispetto ad anni fa, ne segui meno.
Veramente io mi riferisco più al come li seguo che al numero, un po' troppo maniacale.
Effettivamente. Pausa?
Pausa.

Da dopodomani però.
Oh, così non vale! 
Per chi non lo sapesse, la programmazzione USA di CM va in pausa in USA, fino al 13 di gennaio, lei dice dopodomani perchè così fa ancora in tempo a vedersi l'ultimo episodio mandato in onda ieri.


Spiona!
Bugiarda!

Stavolta la camicia arriva sul serio...

Locazione oraria.
La pausa mensa.

Locazione fisica.

L'angolino caldo dove mi rintano a leggere o a scrivere durante la mezz'ora di pausa.

Presenti.
Io ed alcune matasse colorate, messe sulla sedia che di solito occupo.

Arrivo e le vedo, inizio a prenderle con delicatezza e le sposto altrove.
Barbottando tra me ed Enza Cosci.
"Ma tu guarda se dovevano mettervi qui sopra, via che mi devo sedere un po', sono stanca!"

Non visto.
El Parun del Vapore.
Proprio dietro di me, solo che stavo uscendo e non lo avevo visto arrivare.
Divento di un bel bordò, tendente al carminio acceso.

"B...Buongiorno!"
"Buongiorno a lei".

Se ne va per la sua strada, non ho idea di cosa abbia sentito, ma quando mi passa davanti collega e nota il colorito, che ora tende al verdolino spento.

"Che hai stai male?"
"No... è che di solito quando barbotto da sola al massimo mi sente qualche collega che mi conosce da un pezzo. Oggi mi ha pescato il comandante in capo, forse ora sta chiamando un centro psichiatrico".
"Devo dirgli che hai la stanza prenotata a Las Vegas?"

Io deglutuisco piano. Panico!

Perché la cosa della stanza a Las Vegas riguarda Criminal Minds, la mamma di Reid è lì internata e sul forum ci si scherzava sopra, sul fatto che tiene da parte il posto per alcune fans della serie.
E non avevo idea che quella persona leggesse il forum.

Forse dovrei cancellare qualche post.
Perchè mi sa che la camicia che si allaccia dietro l'hanno già ordinata.
Chissà se fanno sconti comitive.

^_^

mercoledì 16 dicembre 2009

Dieci minuti di gelo!

No, i dieci minuti di gelo non sono stati quando ad un amico, da me paragonato ad Hotch, è venuto in mente di chiedermi se somigliava all'attore che lo interpreta.
Lì sono stati venti minuti di...risate trattenute, da ambo le parti.
Che forse si somigliano solo quando stanno in piedi davanti al water, e non è detto.
Il paragone era sorto in occasione di un episodio, in cui Hotch dà prima una sgridata ad un membro del suo staff, poi a fine puntata va a ringraziare per il lavoro svolto.
Il luogo era diverso, non c'erano incendi in corso, ma la trafila era stata la medesima, strigliata e poi un grazie inaspettato.
E solo quello era il paragone, niente altro... ah sì la medesima propensione alla tirchieria nelle risate e nei sorrisi. Fine paragone, anche perché visto il telefim potrebbe essere pericoloso azzardare altri gemellaggi.

Insomma lì niente gelo.
E che è tutto sto preambolo?

Altra amicizia.
Ma stesso telefilm.
I dieci minuti la strada fatta a piedi da casa sua a casa mia, forse erano anche 15, ma dieci mi suonava meglio.
Per portare una videocassetta, con su un episodio.
"Perchè se ti perdi questo poi non aprezzi il resto, fidati! Devi vederlo!"
"Va bene, ma senza fretta vero?"
"Prima che finisca la quarta serie, fidati!"
"Più lo dici e meno mi fido!"
"Ok, non fidarti guardalo a basta, poi ne parliamo".

Ecco, il gelo è il freddo preso in quelle camminate, però diamine quante risate.
E no, non mentre vedeva l'episodio, che se lo vede con comodo, no quelle per le ciacole fatte, su tutto.

E che non ho spiegato del paragone.
Quello lo vede con il prossimo episodio.

Sì, i miei amici tengono la pazienza dei santi.
A sopportarmi quando vado in fissa.
Aspettando che passi.

Che episodio era?
Ve lo spiego nel prossimo post sull'argomento. Forse.

martedì 15 dicembre 2009

Leggere con prudenza

Controindicazioni.
Evitino di cliccare al link che segnalo più avanti quelli che non sanno niente della quinta serie di Criminal Minds.
Perchè si parla dell'episodio numero 100.

È la traduzione di un articolo che è uscito negli USA quando lo hanno mandato in onda, o quando lo stavano per mandare.

100
A voi il link, Grazie Lolly.

Ci sono delle parti divertenti che mi andava di condividere.

Ma mi raccomando a leggere andate solo se non lo guardate, che non vi rovina niente sapere di una cosa che non seguite, o se avete già visto gli episodi della quinta.

Spero di essere stata chiara.

lunedì 14 dicembre 2009

Memorie...

A leggere questa notizia su La Stampa Online mi è venuto in mente un discorso sentito l'anno scorso al mare.

C'erano alcuni ragazzini che stavano parlando delle loro città, alcuni erano di Milano, altri di Torino.
Uno dei milanesi se ne uscì a dire, erano nell'ombrellone a fianco difficile non sentirli, "Ah ma almeno Milano è stata la capitale della Padania... Torino non è mai stata la capitale di niente."

Io che un filo la storia me la ricordavo diversa, aspettai che uno dei genitori correggesse il pargolo.
Ma nessuno gli stava badando. O forse se il figlio era ignorante la ragione di fondo era la cultura che respirava a casa.
Sta di fatto che non me ne stetti zitta, c'è gente che crede che sono acida solo per iscritto... solo quelli che non hanno mai avuto il piacere, discutibile, di conoscermi di persona.

"Guarda che Torino è stata capitale d'Italia, poi lo fu Firenze ed infine Roma"
Sguardi stupiti.
La ragazzina di Torino che gongolava.
Il giovane milanese seccato.

Onde evitare che si sentisse troppo ridicolo aggiunsi.
"Ma dì la verità lo hai detto apposta per vedere quanti sapevano un po' di storia!"

La seccatura al bambino di Milano passò in un lampo.
La torinese continuava a gongolare.

Oh ero stata quasi diplomatica.
Cosa dissero i genitori?
Oh uno di loro se ne uscì a dire che a scuola non imparavano un tubo.
E io mi domandai quando mai lo avesse imparato lui, visto che non aveva corretto il pargolo per l'eresia detta.

Poi leggo quel pezzo, e in fondo, cosa aspettarsi?

E molto in fondo, proprio certa dei miei ricordi scolastici non lo ero manco io, dato che mandai ad un amica fiorentina il seguente SMS:"Senti, ma è vero che prima di Firenze a capitale d'Italia c'è stata Torino? No perché io sono ferma da un po' con la scuola."

Sua replica:
"Guarda storia non era certo la mia materia preferita, ma ricordo bene che Firenze divenne capitale solo dopo Torino."

E se te lo dice una fiorentina, non ci stanno dubbi!
^_^

domenica 13 dicembre 2009

Sani e salvi!

Ah vi ricordate il post di venerdì sera?

I tizi in camper che cercavano Bettole alla Fornace.

Sono arrivati sani e salvi.
Non so se con le mie indicazioni o se hanno girato a vuoto ancora un poco, ma sono arrivati alla meta.
Come lo so?

Purtroppo non ve lo posso dire.
O almeno non posso darvi troppi dettagli. Forse.
Diciamo che ho ricevuto un sms da uno dei miei lettori, sì uno di quelli che preferisce non far sapere che mi legge.
E io fetente...lo piglio un po' in giro.
Almeno fino a che non mi griglia.


Però senti, te non abiti quasi a Plello?
Che ne sai di cosa capita a Bettole o a Valduggia?
Un momento... ecco come lo sapeva: sono arrivati a Plello e le hanno chieste a lui le indicazioni.

Diamine.
Sani e Salvi, ma non per merito mio.
Temo.
Va bene, è chiaro che non ho futuro come navigatore.
Per fortuna non ho mai pensato di avercelo,  c'era da rimanerci male.
^_^

Non erano mica tutte!

Pensavate che quando ho parlato di foto autunnali mi riferissi solo alle poche che avete visto 15 giorni fa?

Ce ne stavano ancora un po'.

Se le volete vedere, cliccate qui sopra.

Avviso che sono un poco ripetitive.
Ma non devo mica partecipare al concorso blog fotografico dell'anno.


Perché quest'acida precisazione?
Lo so io.
Ah siam messe bene!

OH! 400...

Varcata la soglia dei 400 post annuali.
Anche se mi suona un po ridicolo contare come post due righe che likano da altri o la segnalazione di qualche video.

Lo sai che se leggono questi commenti quei blogger che a casina loro mettono solo video o citazioni altrui potrebbero pensare che li stai prendendo in giro?

Ma và, mica sono tutti codapagliomuniti come me.

E se lo fossero?

Sai che bel calduccio... ecco, questa sì che è una presa in giro!

Poi sarei io la serpe!

Imbarcazione o relazione?

Che sto dicendo?

Diciamo che se usate la parola ship in un dato contesto, tipo i telefilm, potrebbero non capire che state parlando di una barca.
Quando si dice usare dei termini che solo i membri di un gruppo possono capire.

A me una volta è successo di sentirmi chiedere cos'era una rocca.
Qui sul blog, in uno dei post dove parlo del mio lavoro di operaia tessile, e mi sembrava che fosse una parolina tanto semplice e scontata.

Figuriamoci se il termine è totalmente inventato, prendendo solo una parte di una parola più lunga.
Veramente le parole sono due perchè si parla o di relationship o di friendship

Pignola!
Sono TE, pretendere che non sia pignola è veramente chiedere troppo.


Comunque l'ultima parte delle parole, ship appunto, è usata per indicare quello che per alcuni fan di svariati telefilm diventa la ragione principale per cui lo seguono.
Scusa, ma non lo avevi già tirato fuori mesi fa l'argomento?

Sì, e pure in diversi posti: IOL, un vecchio post, sul forum di House MD ma giorni fa mi è capitato di usare la parola shipper in un luogo dove il termine non voleva dire niente, tranne un riferimento alle barche per chi sapeva l'inglese, e con JAG telefilm sulla Marina era facile l'equivoco.
E spiegarlo è stato complicato, anche perché invece di lasciarmi spiegare da cosa derivava mi hanno semplicemente dato della stupida, che perde tempo su internet.
E la tua coda di paglia ha fatto fuoco e fiamme, suppongo.

Ovvio.
Mi sono subito sentita punta sul vivo, da brava antishipper per vocazione.
Poi dai, c'eri anche te.
Se c'ero dormivo.

E poi sono io quella che si ripete. Insomma la parola inglese ship vuol dire imbarcazione, nave.
Che il termine sia passato ad indicare le relazioni, di amicizia o più, per colpa di Love Boat?

Gli anni ottanta... che grana!

Ah non so... ero piccola non me li ricordo.
Non eri così tanto piccola... proprio no.

Serpe!

Buona domenica.

sabato 12 dicembre 2009

Sabato pomeriggio

Si torna al blog.
Basta con i forum.
La ragione?
Tempo.
Si torna a lavorare a pieno ritmo, ferie obbligatorie escluse, ma quella è una storia lunga, quindi non ve la racconterò.

E sui forum se partecipi ad un topic, e poi te lo scordi, ecco nascono malintesi, perché pare che non ti interessa o che non ti piace, per alcuni l'assenza di commenti vuol dire che una cosa non piace.

Per me no.

Comunque non avrei tempo per seguire, e visto che ho anche avuto una piccola discussione, meglio fermarmi prima di far precipitare ulteriormente le cose.
Perché mi sa di... già visto.
Ho già dato, il mio tempo è prezioso come quello di chiunque altro, anche se alcuni credono che il loro valga immensamente di più, beati loro non avranno mai problemi di autostima.

O forse ne hanno troppi se lo devono precisare.
Ah... quest'ultima parte non è ironia su quella discussione, meglio che preciso anche io.
La frase non ho probemi di scarsa autostima, semmai di eccessiva... è un autocitazione che sta all'interno di questo blog, parlo di me.

Anche se potrebbe non sembrare a chi ha magari solo letto quell'unico topic.
Oh... che pignola che sono.

Scusi per Bettole?

Dieci e un quarto di sera.
O le ventidue e quindici, fate voi.
Sto andando a casa, ad un tratto quella domanda.
Un tale domanda informazioni, son su un camper e si sono persi.
Io che giro a piedi, e taglio per scorciatoie, ho faticato qualche secondo a ricordarmi le indicazioni giuste per chi va in auto.

Scenda dalla collina, giri a sinistra, poi dritto.

E dopo che si è allontanato mi viene in mente che se ha capito male e scende dalla collina girando a sinistra prima di essere giù...l'ho mandato a Valduggia.

Se mi trova in giro mi investe. Perché non gli ho detto che non lo sapevo?
Che ne so, non sono di qui.

Scusa, ma eri di rientro dal lavoro e si vedeva, stavi andando a casa mica facile passare per una che non è del posto.
E poi dai, ti sei spiegata benissimo.

Ehy... che è tutta questa gentilezza?


Oh... sono di luna buona oggi.

Se domani trovate mezzo metro di neve, sapete di chi è la colpa.




Però davvero, spero siano arrivati dove volevano.
Ho fatto del mio meglio.

venerdì 11 dicembre 2009

E poi non volete che mi fissi?

Ieri San Paganino.
Il capo mi consegna la busta paga, io la apro, sbircio velocemente e mi casca lo sguardo proprio là.

Alla voce **** **** **** la seguente cifra: 19,72.

Al che mi viene spontaneo un pensiero.
Come se non fossi abbastanza fissata con il mio anno di nascita, me lo piazzano anche tre le voci della busta paga.
Peccato per la virgola però, mannaggia!

^_^

Buon fine settimana

giovedì 10 dicembre 2009

Grannysitting....

Io le voglio bene e tanto.
Ma quando al terzo giorno di amorevoli cure nipotesche, la sua sola domanda al mattino è: quando torna tuo fratello?
Un po' di irritazione arriva.

E può anche succedere che ti venga da sorridere sul lavoro, pensando che finalmente la lagna se la sorbisce qualcun'altro.


E poi vigliacco come al solito arriva il vago senso di colpa, che non puoi avercela con tua nonna solo perché adora tuo fratello.
No, proprio non si può.

Nipote degenere che non sei altro!
Ma a lei non ho detto niente! Non rompere.
Io rompo, sei te che mi tiri in ballo e IO rompo?
Enza...shut up!

EH??? Oh... basta vedere telefilm in inglese te... che di grane ne fai a basta in italiano. 

Prrrrrr

Oh ma non si era detto di crescere?
E mi hai presa sul serio?
No, mai fatto... ^_^

A qualcosa servi allora... in fondo.
Molto in fondo.

Tse...ingrata.

martedì 8 dicembre 2009

Un'ora

Bastò un'ora.
Un'ora a dirmi cosa non andava nel mio modo di scrivere.
Un'ora per demolire quel poco di sicurezza in me che potevo avere.
Un'ora per farmi sentire un insetto sotto un microscopio.
Un'ora per dirmi che sapevo far ridere.
Un'ora per precisare che le basi c'erano. Anche se mancava la cultura e si vedeva.
Un'ora per assicurarsi che non mi azzardassi mai a credermi migliore di te.

E devo ringraziarti.
Sì, perchè senza quell'ora di sferzanti critiche e mezze risatine su quello che per me era una cosa un po' importante, proprio per la mancanza di cultura che avevi colto con abilità degna... di un profiler, insomma senza quell'ora non avrei retto al resto.
A diverse cose che sarebbero arrivate dopo, e stanno arrivando ora.
Com'era il detto? Quello che non ti uccide ti renderà più forte?

Già... grazie. Non sei stato l'unico rinforzo negli anni, ma di certo il più rapido, ti bastò un'ora.
Ad altri occorsero anni.

Se sono più forte oggi rispetto a quell'ora di tanti e tanti anni fa, lo devo anche a te.
L'avevo sempre pensato che le critiche sono infinitamente più utili dei complimenti.
Anche quelle insensate, già perchè trovi sempre qualcosa da analizzare anche in quelle, mentre i vari Oh bello...oh brava... niente.
Non lasciano niente.
Perchè se non viene niente a parte: bello... evidentemente non hai lasciato niente.
E se non hai lasciato niente è meglio che te lo dicano, o ti illudi.
E le illusioni possono essere piacevoli da piccoli, quando è bello credere nelle favole, ma da grandi no perpiacere.
Meglio se non ci raccontiamo fiabe anche da grandi.

A volte è meglio crescere.
Per non dimenticarci di essere stati bambini.
O per essere capaci di fermarsi prima di restituire quell'ora a chi non ha colpa, tranne di essere arrivato dopo.
Anche io devo essere arrivata dopo qualcun'altro, vero?... già mi do al profiling pure io, o forse lo feci anche allora.

Perchè me lo domandai, sai?

Mi chiesi chi fosse stato ad avere la tua di ora.
E chissà se anche a te è successo di pensare che forse ti è servita.
Spero di sì, spero non sia stato solo dolore.
O almeno che adesso sia finito.
 
Perchè questo ora?

Per ricordarmi che non devo più fare quello che ho fatto domenica pomeriggio.

A chi hai passato l'ora?

Lascia perdere. Tanto non la posso cancellare.
Ma posso mettermi un promemoria per non ripetere l'errore.

Ti do proprio il tormento, vero?

Già!

lunedì 7 dicembre 2009

Avevo detto basta?

E quando mai io mantengo le promesse?

Queste arrivano da CM.
Direttamente da questo topic, mi andava di riprovervele.


Non metto di chi sono le citazioni, vediamo se le indovinate, o andate di Google.



"Meglio essere violenti se c'è violenza nel nostro cuore, che mettersi il mantello della non violenza per mascherare la debbolezza."


"Sono contrario alla violenza, perché se apparentemente fa del bene, il bene è solo temporaneo, mentre il male che fa è permanente."




"Le favole non dicono ai bambini che esistono i draghi,i bambini già sanno che esistono,le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere uccisi."


Questa era invece in un promo pubblicitario di un telefilm che non guardavo, ma mi colpì la frase.



"Alla fine non ricorderemo le parole dei nostri nemici, ma i silenzi degli amici."

So che per alcuni vuol dire che i silenzi degli amici alla fine fanno più male delle cattiverie dei nemici, mi sono letta l'intero discorso, o perlomeno la sua traduzione, e ho capito che chi l'ha detta quella frase stava pensando la stessa cosa mia, a volte un silenzio condiviso vale mille parole.

Chi era?
Googlate.
Vorrete mica che vi passo sempre i link?

Anche perchè in questo caso i link sono veramente tanti e se ve ne passo uno a discapito di altri credo sarebbe sbagliato.











Sperando che ai signori King, Ghandi e Chesterton non secchi che non ho messo i loro nomi sotto ogni citazione.

Tre nomi quattro citazioni?
Indovinate a chi ne ho prese in prestito due, ah non possono partecipare al quiz quelli che vedono CM, siete troppo avvantaggiati gente!

Accenti...

No, stavolta non è un post sulla grammatica come l'altra volta che ho usato il medesimo titolo.
E non devo nemmeno parlare di dialetti.

No... non avete notato l'etichetta?


Esatto, telefilm e per la precisione un errore di doppiaggio, o di adattamento che dir si voglia.

Ora tralasciando quando per la metrica del labiale modificano parte del testo, quando non ne modificano il senso in toto, ma lì è proprio un errore di quelli grossi come una casa.

Tipo Abby che dice a Gibbs che non sa cosa vuol dire una frase in latino, e lui che le dice nemmeno io... quando in inglese avevano detto l'opposto, lei traduceva la frase dicendo: Vuol dire... e lui le diceva Lo so!

Ecco quello proprio è grosso come una casa, e chi ascolta manco lo immagina, e si domanda come facevano a non saperlo, in Italiano.

No quello sugli accenti è più piccolo, ma stona lo stesso.

Un nome con l'accento sulla vocale sbagliata.
Mi suonava strano la prima volta che l'ho sentito, ma mi ero detta che magari agli americani dell'accento giusto di un nome di assonanza francese poteva anche non importare, un esempio: l'attrice Lisa Eldstin(Lisa Cuddy in House MD) pronuncia il suo nome come è scritto, ma la pronuncia corretta, dal tedesco sarebbe Eldstain... quindi non vi badai.

Poi ho sentito la versione USA del telefilm, e lo chiamano con l'accento corretto sulla E e non sulla O.
Traduco, gli adattatori del doppiaggio non hanno manco avvisato i doppiatori che stavano sbagliando?

Ma i doppiatori italiani non erano i meglio del mondo?

Oh datevi una svegliata, perché mi state facendo rivalutare i sottotitoli.

Ok... prima di beccarmi una querela dall'associazione italiana doppiatori.
Non sono la sola ad essersi infastidita, per un Fòyet al posto di Foyét... O era lil contrario?
Mi serve un francese per la traduzione esatta! :-P

Ecco il nome incriminato.
Prima non lo potevo mettere... che la puntata non era ancora andata in onda sul canile tradizionale.

Eh sì... le cose importanti sono altre.
In effetti questa è un emerita sciocchezuola programmata settimana scorsa, quando avevo troppo tempo libero.
Veramente troppo.

Buon proseguimento di settimana.

Solo da giugno!

Ho deciso di segnalare i post programmati con un etichetta apposta per loro.
Ma siccome sono troppi e non ho voglia di rileggermi l'intero mio blog per sistemarli tutti, io baro, e faccio partire la cosa solo da quelli programmati da giugno 2009 in avanti, i precedenti li lascio come sono.

Tanto ogni post ha almeno un altro paio di etichette di riferimento.

Poi ne inauguro una nuova oggi.
Probabilmente inutile, come l'intero blog del resto.

Pignolerie, che mettersi a cercare tutti i post pubblicati alle 7e45 che è se non un attacco di pignoleria?

Appunto.

Buona settimana.

domenica 6 dicembre 2009

Aria di crisi....

Oh gente, non so a voi ma a me questa vignetta ha fatto ridere per un quarto d'ora buono.

E lo so che farò arrabbiare tutte quelle persone che:
È Natale bisogna essere buoni.
Comportati bene anche le altre 51 settimane dell'anno e ne riparliamo IDC(Ipocrita Del Cavolo!)

Non hai spirito natalizio.
Vero, se averlo vuol dire piazzare un babbino natale fuori dalla finestra, o un po' di luci sulla porta, sono ben felice della carenza di spirito. Mi rifarò con un buon vin brulé... lo so come astemia sono poco credibile con quest'uscita.

Rovini la festa agli altri.
E il fegato che loro rovinano a me, e ai tanti come me? Mi devono solo stare alla larga con il loro vasetto del miele, specie se mi hanno ignorato per un anno intero.

Che persona triste, poverina.
Occhio... l'ultimo che mi ha detto poverina va ancora dallo spichiatra per riprendersi dalle mie sferzate.

Ti chiameremo Grinch!
Lo sapete che in origine San Nicola, alias Santa Claus, aka Babbo Natale, era di verde vestito e portava doni per i poveretti che soprattutto in inverno erano allo stremo?
Oh... per una volta il colore verde non mi dispiace.

Piano, leghisti... vale solo per San Nicola, non per voi!

I refferer...11!

Novembre 2009

Visite totali 583

Siti___________________________230_____39,45%_____-8,3%

Motori di ricerca________________137_____23,50%_____+1,5%

Richiesta diretta/Non rilevabile___ 216_____37,05%_____+5,7%


I primi 5 siti sono:

CriminalMindsForum
Radiocole
Il Busca
La Marmotta
N&R

Sull'ultimo, non domandatemi di presentarvi per farvi entrare, io non sono una che da garanzie a terzi.
Manco a quarti, quinti o sesti.
Se vogliono vi abilitano, sennò...no.



Le prime 5 chiavi di ricerca sono:

la tana di rabb.it
barzellette vecchie
troll definizione
screensaver frecce tricolori
www.latanadirabb-it.com

Le prime 5 città come numero visite sono:

Milano-Roma-Torino-Bologna-Napoli.


Hey, come mai tanta sintesi oggi? Sei di cattivo umore?

Te lo sai benissimo, non rompere.

UH...è arrivato dicembre, gente mettetevi in salvo fino a che siete in tempo.

Smettila.
Buona domenica a tutti.

Lontani, ma non troppo.

Ci sono cose che succedono lontano da dove abito io, ma nemmeno poi tanto.

Bastano un paio di clik.

O anche uno solo, ed è tutto così vicino, ed anche ingiusto.

Questo mio post non servirà ad un tubo.
E so anche che ci sarà chi penserà, ma pensa per casa tua.

Ma non ce la faccio a stare zitta.
Altre cose possono passare sotto silenzio, questa non deve.

Non si può sempre stare zitti.

sabato 5 dicembre 2009

giovedì 3 dicembre 2009

Condivido!

Ora non vi spiego niente.

Vi ordino, si sa noi marinaretti siamo tutti un po' dittatori dentro, di cliccare qui leggere e commentare.

Non da me, sapete che non cerco commenti, fanno piacere non dico di no, ma tanto poi non vi rispondo nemmeno perchè dovreste perdere tempo a commentare da me.

Là invece commentate.
Forza, che ci fate ancora qui?

Su su.
Hop Hop... direbbe la mamma di una blogger che conosco.
^_^


Ah come mai non sto aggiornando il mio blog e parlo di quelli degli altri?
Ecco... se siete dei lettori affezionati lo sapete già.
Io e dicembre non andiamo d'accordo.
Ecco ora lo sanno anche i nuovi.

Lettori avvisati, lettori salvati.

lunedì 30 novembre 2009

Ultimo...

...lunedì di citazioni.

Oh non vi avevo avvisati che avrei fatto questo giochino solo per il mese di novembre?
Ma sì, non mi pareva il caso di andare troppo per le lunghe.

Non bisogna essere troppo diritti; vai ne bosco e guarda, si tagliano gli alberi diritti, quelli gobbi si lasciano stare.

E l'ultima spiegazione:
La rigidità non serve, servono invece la coerenza, la rettitidine, il senso di responsabilità ma, soprattutto, la flessibilità. Questa è assai utile, perché si possono incontrare situazioni difficili che mutano da un momento all'altro e che richiedono, quindi, capacità di adattamento.



Perchè mi è venuto in mente un pezzo di alcuni anni fa quando stavo ricopiando questa citazione?
Forse perché certe cose sono banalità dette e ridette in tutte le salse, da li la decisione di fermarsi qui.

Tanto le citazioni migliori le trovo sempre qui... nonostante il tema drammatico del telefilm.

Buona settimana

sabato 28 novembre 2009

Non è Heidi!



Adesso mi sono stufata!
"Oh Rabb-it, ma te abiti nella zona dove sta quella statua dedicata ad Heidi?"

Quelle che zompettano dietro alla donna con un arcolaio in mano sono pecore e non capre, ed erano le caprette a fare ciao ad Heidi...ok?

È la filanda.


Ma sarà stato un caso?

Ora, io magari rischio che mi chiudono il blog, ma è da una settimana circa che mi sovviene una domanda.

Domenica scorsa mi accorgo che la mia tv non si vede molto bene.
Niente di che, la guardo poco però la domenica sera vanno due telefilm che seguo, uno per me inedito, l'altro no, già visto su Sky.

Praticamente non riesco a seguire granché di entrambi, pazienza.

Poi mi viene in mente una cosa, l'argomento del secondo telefilm.
Si parlava di... ecco non lo scrivo, ma immaginate un modello di automobile che nei mesi scorsi ha fatto molto parlare, ed inizia per E.

Esatto... l'argomento del secondo telefilm poliziesco era una E. che accoppava i clienti, per far scoprire quali intrallazzi c'erano dietro.
Che i clienti erano tutti ricconi tutelati da fior di avvocati.

Così a me è sorto il dubbio:
Ma sarà veramente stato un caso che il segnale si ricevesse male?
^_^


Oh se dopo questa sparisco dal web... non vi spaventate, io scompaio sempre a dicembre.

Se dopo gennaio non mi leggete ancora: Chiamate chi l'ha visto!

Non prima.

Ma te post su cose sensate no, vero?
No dico, hai letto da madrigopolis o da Jane?
Perchè non prendi esempio da loro?


Enza... evapora... anzi sublimati che fai prima!

venerdì 27 novembre 2009

Irascibilità, e vergogna

Io lo so che le prossime volte che metterò piede al supermercato mi vergognerò.
E pure tanto.

Ma maledizione... quando ti fanno ripetere la stessa cosa tre volte, poi arriva chi era a meno di due metri e con l'aria più candida del mondo te lo chiede per la quarta volta, e tu sei una persona poco quieta, vedasi mia futura epigrafe, Ora sto tranquilla... post precedenti.

Può anche succedere che verbalmente esplodi con un: Ma mi sta a pigliare in giro?

E no... se avessi detto in giro non mi vergognerei, forse, ho usato un'altra parola.
Che inizia per C e finisce con O.

Esatto... per la cronaca avevo ragione io ad essere irritata, ma come cita quel detto:
Non cadi mai tanto in torto come quando abusi delle tue ragioni.

Vado... a farmi una cammomilla!

Doppia.

giovedì 26 novembre 2009

E due...

Questo titolo non lo capisce nessuno.

Ve lo spiego a Gennaio.

Benvenuto piccolino... ora qualcuno capisce, ma conto sulla sua discrezione.

La mia è evaporata alla lettura dell'sms!

mercoledì 25 novembre 2009

Grazie per la lettura

E per i consigli.

Per aver sooportato lo stillicidio di un capitolo finale spezzato in svariati messaggi senza un vero finale fino ad alcune ore fa.

Grazie per la pazienza.

Dedicato alla mia lettrice fantasma.
Non sono sicura che avrei saputo scrivere l'ultimo capitolo senza di lei.

Quindi, cara Ghost Reader: Grazie, di cuore.

martedì 24 novembre 2009

Gemellaggi...salati!

Per questa mi sa che mio fratello mi chiederà pegno.

Ma qualche giorno fa noto questa vignetta da Jonlooker, su una multa che ha preso.

Oggi vedo questa da eriadan

E mi ricordo che anche mio fratello ne ha una da pagare, anche lui per una cosa tipo sei km oltre il limite consentito.
Meglio che glielo ricordi.

Senza citare i suoi illustri compari di scorribande ad alta velocità!

^_^
O magari glielo dico, così si sente meno solo.
Però non gli dico che l'ho postata questa storia, o torna figlio unico.

E questi hanno studiato.

Per uscirsene con certe cose

Lascio a voi commentare il pezzo.
Io oggi devo andare a lavorare, sperando che stasera verso le sei e trenta o le sette, orario in cui di solito faccio la pausa...cena, non vengano a dirmi che è abolita.

Unica nota positiva di tutto l'articolo, abolire la Bouvette quel simpatico ristorantino interno nel parlamento dove vanno a strafogarsi, no perché dico... a noi un panino in piedi e loro quello?

Via!
Ce lo ha messo giusto in fondo per non finire linciato.

Certo che ne danno materiale ai comici.
Con queste uscite.
Meglio che continuo a parlare della mia fanfic, vero?
Sì, credo di proprio di sì.

Oh prima che qualcuno pensi:
Ma tu guarda questa, è in pausa e scrive, va a lavorare.

Faccio due dieci!
Sto a casa mia ORA!

Ma perchè li hai messi insieme?

Questa è stata la domanda che mi ha fatto una persona vedendo i due video postati qualche giorno fa.

"Dai spiegami, e non mi dire che si somigliano, che forse solo nel... ok ti risparmio!"
"Nel pisciare?"

"Uh... finezza zero vedo!"
"Mai avuta!
Li ho messi insieme perché hanno il medesimo doppiatore in italiano, almeno nei personaggi di Harm e di Hotch.
Perché in un forum per una cosa che ora non posso dire e scrivere ho fatto un parallelo tra i due, ma è solo una mia ipotesi non è uno spoiler sulle puntate andate in onda.
Perchè... avevo voglia di averli a portata di un solo link.
Bastano come motivazioni?"

"Concisa, rapida ed efficace. Una volta mi avresti mandato a stendere."
"la gente cambia...e poi chi mi impedisce di mandartici ora a controllare il bucato?"
"Ah volevo ben dire!"

Il colmo è che se la mia ipotesi dovesse rivelarsi esatta, quella che per ora non è uno spioler ma lo potrebbe diventare... dove caspiterina vado a legarmi per stare coi piedi per terra?

Toc toc toc...ghe pensì mi!

Non ne dubitavo!

lunedì 23 novembre 2009

Chissà poi perchè...

...quando mi sentono canticchiare Bianco Natal alcuni miei lettori pigliano un espressione preoccupata.




Oh no, non è perchè sono stonata e stecco alla grande... è altro.

Ci sono due cose che sono inutili al mondo, la seconda è spalare la neve, che ora che hai finito devi già ricominciare.
La prima è accoppare la gente, che sa morire perfettamente per conto proprio.



Hanno letto questa frase, e si sono un filo spaventati delle mie idee sulle nevicate.

Ammetto che fuori del suo contesto è piuttosto inquietante.
Ma che adesso io non possa manco canticchiare in pace!

E poi quello era un motto che mi è stato riferito, a proposito, grazie Cristhian per la dritta, mica ho inventato niente.

Semmai ci ho aggiunto qualcosa di contorno.
E sti qui si spaventano perché pensano che sto meditando il delitto perfetto.
Ed ovviamente vado a scriverlo?

Penseranno che potrebbe essere una tattica, tu lo scrivi per farli stare tranquilli e poi zaccheté.

Senti Enza, quando finiamo la fanfic basta guardare polizieschi.

Non ci credo manco se lo vedo.

Vedrai.

Sai cosa penseranno le tue quattro lettrici? Che con la fanfic vai avanti ad oltranza.

Che si illudano pure, io sono all'ultimo capitolo.

E poi basta polizieschi? Senti... va bene che hai messo l'eticchetta Due Risate, ma esageri.

Sparisci va.

Giusto che se ti sto tra i piedi come fai a scrivere il finale senza il lieto fine?

Sei deleteria pure per l'altro te!

Lo prendo per un complimento.

Ricette e Racconti

Ora le due cose paiono avere poco in comune vero?
Uno pensa che diavolo c'entrano le ricette con i racconti?

Ecco a parte che conosco gente che sa raccontare le ricette in modo strepitoso, la a sinistra Cuochi di carta e La gatteria, avete presente che ogni tanto vi mando a guardare a sinistra?

E fatelo, che vi costa?

Però non è a loro che è riferito il titolo.
No è uscito durante una chiacchierata con un amica.
Si lamentava di come avesse passato ore a spignattare per un pranzo ed aver visto il frutto del suo lavoro sparire sotto l'assalto di una banda di locuste in meno di mezz'ora.

Insomma non era soddisfatta, ha decretato che cucinare non le piace.
Io le ho detto che non doveva essere soddisfatta se avessero avanzato qualcosa, a meno che non la pensi come in certi paesi, non ricordo quali sono scusate, dove per educazione si deve lasciare qualcosa nel piatto, per non far pensare che te ne hanno dato poco e vai via con la fame.

Altrove il contrario, se non spazzoli il piatto è spreco, e vuol dire che non ti piaceva... cavolo prima di andare all'estero sarà meglio che ripasso i posti in questione, mica da far figure.

Ops, meglio che torno in tema.

Allora dicevo che cercavo di farle intendere che doveva prendere come un apprezzamento il fatto che avessero mangiato di gusto, e lei se ne esce a domandarmi se quando pubblico uno dei miei racconti(Sì sa delle fanfiction) mi da noia che me ne chiedano subito un'altro, leggendo a razzo quanto scritto.

E mi ha presa in contropiede, perché è maledettamente vero.
Lasciando stare l'ultima che non ho ancora finito ed è normale che chi la legge in corso d'opera mi chieda i capitoli seguenti per sapere come finisce, scema io ad iniziare a pubblicarla senza averla scritta tutta.

Ma quando erano quelle su JAG, e certe erano lunghette, la cosa più antipatica che mi sentivo dire era: Bello, ah quando la prossima?
O addirittura alla fine di una, che da me era stata sottotitolata epilogo visto che era il seguito, e la chiusura di altre due, mi sono sentita chiedere a quando il seguito?
la parola Epilogo non era stata letta evidentemente o non sapeva cosa voleva dire.

Oddio... magari il paragone è insensato.
Magari no.
E poi anche a lei hanno chiesto: a quando il prossimo pranzo?

Per i commentatori dei miei capitoli, esclusa la mia lettrice fantasma che sta pazientemente attendendo di ricevere i finali, a me più mettono fretta... più rallento.
Siete avvisati.

Mentre per gli ospiti al pranzo... ricordatevi prossima volta, mangiate più piano.
E sommergetela di complimenti, o potrebbe vendicarsi prima o poi.
Sì il fatto che per la prossima volta io sia reclutata come aiutante è puramente casuale, alla richiesta di complimenti... certo come no.

^_^

Braccia rubate all'agricoltura

Veramente sarebbero al massimo dita, quelle con cui trascrivo l'ennesima citazione.

L'agricoltore che ara il campo senza conoscere il tempo delle piogge perde il frutto della sua fatica e non raccoglie le messe.

Questa forse poteva andare bene una volta.
Ora... sapere quando seminare senza rischiare gelate, grandinate ed alluvioni è quasi un terno al lotto.

Ma mi sa che la citazione non vuole proprio essere letterale.

O no?

Buona settimana.

domenica 22 novembre 2009

Lieto fine o no?

Decisione ardua.
Sono arrivata a scrivere gli ultimi capitoli della mia piccola sciocchezzuola su CM, e ho un piccolo dilemma.

Non so ancora, e non scherzo, se metterci il lieto fine o meno.
L'idea iniziale lo prevedeva, era scontato come certi Harmony... con rispetto parlando per chi li scrive.

Però proprio perché mi suonava scontato ho iniziato a metterlo in dubbio, ma anche lì... in alcuni telefilm, CSI/NCIS per dirne un paio, pare altrettanto scontato far schiattare ogni tanto qualcuno tra i protagnisti, cosa strana considerato l'idea di invincibilità che di norma era riservata alle produzioni televisive.

Ma quello li renderebbe ridicoli al pari di un telefilm nominato da Jon in questo post.

Realismo lo chiamano.

Ma non so se ho voglia di mettercelo nella mia fanfiction.
Però, potrei scrivere entrambe le versioni.

E decidere solo dopo averlo fatto quale usare.

Farò così.
Ah... chi vuole leggere entrambe le versioni... se lo scordi.
A parte una persona, gli altri leggeranno solo quello che deciderò di pubblicare.

La persona che li leggerà entrambi mi servirà per prendere la decisione finale, gli altri... ehhhhh gli altri si accontentino!

E forse terminata la fanfic torno a commentare in giro nei blog degli altri, che mi hanno chiesto che fine ho fatto.

Secondo me chi lo ha detto stava scherzando e spera che tu ti metta a scrivere un'altra fanfic!

Enza... vai un po' a fanbrodo!

Dopo di te, fammi strada.

sabato 21 novembre 2009

Solo per alcuni

Promo con sottotitoli.
Sì ancora CM!
Ho detto che vi avverto quando ho finito di essere monotematica, vi pare di aver letto avvisi in giro ultimamente in quel senso?
No, vero?

Quindi che ci fate qui? ^_^

Non andate a vederlo se non siete aggiornati sulla serie.

Perché?

Se vi rispondo tanto vale che lo guardate!

Se siete di quelli che non sanno come finisce la quarta o inizia la quinta serie di Criminal Minds non guardatelo.

Per gli altri.
Buono spavento!



L'autrice è Tival già segnalata nei post sulle citazioni, questo.

giovedì 19 novembre 2009

Compliblog

"Ah ma sono già 4 anni che hai un blog?"
"Uh siamo già a quattro? davvero?"

"Ma come non hai segnato il tuo compliblog?"
"Il mio cosa?"
"Ma si la data in cui lo hai aperto?"

"No... ma ora che mi ci fai pensare non c'è una data esatta!"

"Sì, il primo post postato!"
"Ma l'ho scritto ad agosto..."

"E allora? Tu hai aperto in quella data il blog, quando lo hai pubblicato, mica quando lo hai scritto!"
"Ma io di post ne pubblicavo anche prima, solo che erano nei forum".

"Ah quelli non contano, io mi riferisco solo al blog!"
"Il mio blog non ci sarebbe se non fosse stato per i forum e le chiacchiere lì sopra, quindi non ti consiglio di dirmi che non contano".

"Permalosa!"
"Attenzione che ti scotti".
"Eh?"
"L'acqua calda brucia, e comunque ormai è passata".

"Pignola"
"Ehy non è mica il 12 ottobre oggi".

"Che c'entra la data di nascita di Prentiss?"
"Aspetta... che c'entra Criminal Minds?"
"Tu a cosa ti riferivi?"

"All'arrivo in America da parte di Colombo... E poi sarei io quella fissata con i telefilm?"

"Ah... era per non ripetere la cosa dell'acqua calda... senti non è che te poi sto dialogo lo posti vero?"
"Secondo te?"

"Fa la brava!"
"Vorrai mica che nevichi?"


Ora avete capito il mio post di ieri?
Ero di fretta.
Ma era troppo ghiotta la cosa per farmela scappare.

mercoledì 18 novembre 2009

Vorrai mica che nevichi?

"Oh, fa la brava!"

Frase di un'amica ad una mia stupidaggine.

Mia replica: Il titolo!

Questa è ermetica e sintetica... chi la capisce è bravo.

O era presente alla stupidaggine!

martedì 17 novembre 2009

Camicie...

...ce ne sono di tanti tipi vero?
A me prima o poi quella di forza arriva sul serio.

Lo dico perchè è da folli patentati dire ai propri colleghi che si sta scrivendo una fanfiction su un telefilm poliziesco, quindi mi serviva un delitto, e che si è scelto come scena proprio il proprio posto di lavoro.

O un'ambientazione molto simile.

Ora... non vi invito alla lettura, ma qualcuno mi ha fatto ridere con un sms.

"Ma da noi non ci sono ****"

Il riferimento asteriscato è perchè... vorrete mica che sveli a chi va a leggere una traccia sul colpevole?

Comunque mi ha fatto troppo ridere il dettaglio.

Ed ho replicato rapidamente, forse troppo.

"No perché invece gli SI li abbiamo? Pauraaaaa"

Ecco no dico, poi domani venitemi a chiedere cosa ho da ridere da sola.
No, non me lo chiedono... chiamano direttamente un buon reparto psichiatrico.

^_^


OH sia chiaro, NON ci sono riferimenti a persone reali... la conoscete la tiritera dei telefilm no? Qualsiasi riferimento è puramente casuale!


Secondo me ora ne dubitano...

Tu salti fuori ora? Dove diamine ti eri ficcata oggi?

Oh mi ero presa una pausa.

Lavativa!

lunedì 16 novembre 2009

Punti fermi...

Ci risiamo è di nuovo lunedì*!

Chi è prudente, saggio e desideroso di stabile prosperità non lasci mai un resto, né di fuoco, né di debito, né di nemico.

Vi era mancata la spiegazione settimana scorsa? E allora rieccovela.

Talvolta ci si trova impigliati in situazioni da cui è difficile uscire o in rapporti che si deteriorano, senza averne mai chiarito i motivi. Se abbandoni il terreno di scontro senza punti fermi, lasci altri sospesi che, prima o poi, ti presenteranno in conto.


E di esempi di conti da saldare ne avrei a iosa.
Ma ve li risparmio.
Che il lunedì è già pesante di suo.

Buona settimana.


*In che lunedì io abbia stilato la lista delle citazioni... è un mistero.
Però era ancora ottobre, quello me lo ricordo.

domenica 15 novembre 2009

Collaudi...

...coronarie






Se avete notato le etichette e non siete masochisti, non cliccate sui video.
Parlo ai maschietti.

Per le donzelle, il titolo è chiaro no?
Ah perchè li ho messi insieme?

ahhhh è una storia lunga!

Che parte da un forum e forse prima o poi arriverà anche in altri e no i video non li ho fatti io, cliccateci due volte sopra ed arriverete alla pagina Youtube dove sono caricati dalle autrici.

Copincollaggi vari...

Titolo chiaro vero?

Per alcuni certamente, per altri un po' di nebbia da diradare.
Va bene ve lo spiego.

Capita a tutti di fare qualche copia ed incolla.
Ma se si piglia materiale dal sito di altri è cortesia almeno segnalarlo.

Ho trovato questo QUI. (e il qui sarebbe un link di rimando alla fonte)

Non porta via molto tempo, rende merito a chi si è per primo smenato a cercare le cose, magari a sua volta tizio segnala dove altro le ha trovate se non sono farina del suo sacco, se non lo fa mal gliene incolse.

Perché può sempre capitare qualcuno che leggendo dica: Oh ma io questo l'ho letto anche là... e che magari vada a dare del copione a quest'ultimo, quando magari è lui o lei che è stato copiato dall'altro.

Ora io dico che chi non ha manco la fantasia per qualcosa di originale almeno dovrebbe avere la decenza di segnalare dove pesca le idee.

E magari quando viene scoperto scusarsi senza tentare arrampicate sugli specchi.

Ma è storia vecchia.

Mesi fa da miciapallina un post su chi faceva passare delle ricette per sue invenzioni, quando erano semplicemente copiate da lei e da altri siti di ricette.

Lo avevo segnalato qui nel mio blog e...colmo dei colmi non mi riesce di ritrovare il post contro il plagio che avevo scritto, con semplici link di rimando.

Prima o poi lo trovo.
E infatto l'ho trovato, qui.

Ma è curioso che la cosa continua a capitare: ah è pubblico quindi posso prenderlo.

Tipo le fotocopie delle pagine dei libri in biblioteca.
Solo che quelle le si paga.

E per fare una ricerchina, parlo delle medie, si doveva copiare a mano, non c'era il mouse, un click e via... qualche sforzo lo si faceva.

Uffa, volevo scrivere un post di vibrante protesta e mi sono incasinata.

In fondo il plagio è roba antica.
Persino... Shakespeare ... o era Marlowe?

Roba da sentirsi lusingati se ci copiano, no?
Sì forse sulle lunghe distanze.
Ma il primo impatto è tutto meno che lusinghiero.

Chiedete a chi si sente derubato di ore di lavoro, senza nemmeno un grazie.
Così, un minimo di riconoscenza.

sabato 14 novembre 2009

Anticipo...

Questa è troppo bella per aspettare lunedì.

E no, non arriva da quell'agenda, ma dall'ultimo episodio visto di CM, e casca a fagiuolo con i due post di oggi.

"Meglio scrivere per se stessi e non avere un pubblico, che scrivere per gli altri e perdere se stessi."
Cyril Connolly


Quanto mi piace questa citazione!

Vado.

Non a scrivere, per stavolta.

^_^


Edito il post perché ho scordato una cosa.
Mi sarò anche vista l'episodio in originale, ma la citazione in Italiano ce l'ho perché ho letto i sottotitoli, trovati qui, Grazie a Lolly ed alla sua squadra.

Alla faccia della coerenza...

Cosa avevo scritto?
Non so cosa mettere nel 15esimo capitolo?

Ecco a conferma della mia bassa coerenza, che bassa? inesistente!
Il 15 è già bello che pubblicato.
Il sedici è già pronto nella mia testolina bacata, devo solo buttarlo su...carta e poi su PC.

E solo tre giorni fa mi lamentavo che non riuscivo a buttare giù un tredici decente!

Coerenza? Chi è costei?

Poi che io scriva sul serio bene come dicono le mie quattro lettrici io non lo credo manco di striscio, ma fa tanto piacere illudersi delle volte.

^_^

Capitolando...

Della serie la forza dell'incoerenza.

Ero arrivata al 14esimo capitolo.
Ieri mi ero tolta lo sfizio di pubblicare il tredicesimo di venerdì 13.

Così nelle chiacchiere da forum ho detto alle mie due lettrici e commentatrici, no sono almeno il doppio, insomma ho detto loro che avevo il capitolo, ma non lo avrei pubblicato, che sennò poi si aspettavano il 15esimo per domani.

Un po' di supplica.
Poi una velata minaccia sottoforma di profilo.
Infine ho capitolato e pubblicato.
Potere delle lusinghe.

Anche se non ho nemmeno idea di cosa scrivere nel 15esimo.
Meno male che di mestiere faccio altro, dovessi pagare le bollette scrivendo non sarei al pc, mi avrebbero già staccato altro che la corrente elettrica.

Escluso il fatto che se mi pagassero per questo, una fanfic su un telefilm, mi beccherei pure una querela.
E non ho i quattrini per un avvocato io.

Proprio no.

venerdì 13 novembre 2009

Io linko solo

Oh il soprannome quella dei link ogni tanto torna utile.

Non lo scrivo che pare che voglio attirare lettori.
Tanto i miei fedeli ed affezionati, ed anche un poco masochisti, lettori sanno che devono darci un occhiata.

Si fideranno a cliccare su un link senza sapere di cosa parla?
Guardate la targhetta là in basso ed andate ad immaginazone.

Avete colto?
Pure io...infatti ho linkato.

Ma senza mettere la mia opinione, almeno non per ora.

Succede...

Può succedere che si arriva a S.Paganino e guardando la busta paga un filo decurtata, per cause di forza maggiore, si dica in faccia al proprio ufficiale in comando:
"Diamine, che legnata!"

Può succedere che il capitano in questione faccia finta di non aver sentito, che la legnata l'ha presa uguale, e non abbia voglia di ricordarlo.

Può succedere che andando a pigliare il caffé mi venga in mente una fesseria delle mie, e che nel rientrare al mio posto decida di render partecipe della cosa.
Incoscente patentata che non sono altro.


"Certo che se uno scopre che per circa quindici giorni lavorativi pieni, mi hanno pagato *** euro, quando ci sta gente che non li vede lavorando un mese intero... mi sparano a sentirmi lamentare!
Torno a lavorare, ah capo, grazie".

Il Grazie era per il silenzio di prima, e per la mezza risata con cui ha accolto il mio exploit dopo, sì sono dei santi a sopportarmi.
E non lo sto dicendo per leccapiedismo, non credo leggano qui i capintesta o sarei a spasso da un pezzo!

Forse... O forse non sono a spasso perché leggono qui?
Misteri... che resteranno tali, io non indago!

^_^


Buon fine settimana

mercoledì 11 novembre 2009

Collage di risate...

Video di un'utente del forum di CM... trovato qui.


No che uno poi si domanda, ma come fa a piacerti un telefilm del genere.
Ecco forse quel video risponde anche alla domanda di un paio di commentatori che si fanno vivi solo in privato, per pigliare in giro.

Ma gente, se la cosa non vi interessa, perchè diamine continuate a passare da qui?
Ve lo ha forse ordinato il medico?

Ah, dite che prima non parlavo sempre e solo di un telefilm?
Evidentemente non siete mai passati di qui quando stavo scrivendo una fanfiction su JAG o quella su House mai pubblicata, tendo a diventare monotematica.

Giusto un filo, vi avviso quando ho finito così potete tornare.
O anche no!

:-P

Benintesi...

Il titolo un errore grammaticale?
Be' l'intero blog ne è zeppo, uno più uno meno chi lo nota?

È che se ci sono i malintesi ci saranno anche i benintesi, o no?

Probababilmente no.


Cosa sto facendo?
Aggiorno il blog facendo scivolare nella pagina seguente un post che poteva causarmi qualche fastidio, se piattolega avesse avuto la luna storta.

Invece l'ha presa sul ridere.
Lo so bene di essere molto più piattola io.
Carognetta fatta e finita che non son altro.

Ma la cosa divertente è che per prima cosa mi ha chiesto:
"Ma dici a me? O lo hai detto anche ad altri lo stesso ragionamento sui contatti?"

"L'ho fatto anche con altri quel ragionamento là!"

"E ti hanno dato la medesima mia risposta?"

"Coda di paglia?"

"SSS..."

No, non è il sibilo di una vipera, è il gergo per Sei Sempre Stronza!

Che le parolacce non si possono dire tra colleghi, solo tra piattoleghi, vero?

^_^


La cosa comica sul serio, è che effettivamente sono state ben più di due le persone a rispondermi allo stesso modo, ma le spiegazioni le ha domandate una persona sola.

Misteri

Buonanotte

martedì 10 novembre 2009

Fatto!

Oh non vi avevo dato la data precisa, mica da farvi preoccupare.
Avevo detto che a metà novembre l'ultimo degli interventi in vista... ecco era ieri.

Fatto, tutto ok.
Ora tanto tanto riposo.

E mi sa che ora mi riposo pure io.
Che certe attese stancano, anche se non sembra.

Buonanotte.

lunedì 9 novembre 2009

Lunedì... di nuovo

Ormai dovreste sapere cosa vi attende.
A parte il ricominciare la settimana lavorativa, ma tanto quella inizia anche senza i miei post, quindi non datemi la colpa.

Esagerata pulizia e mancanza di pulizia, soverchio biasimo, soverchia lode, eccesso di cortesia o scortesia: ecco gli indizi dello stolto.

Una sorta di "in medio stat virtus"... ah la sintesi dei latini!

Buona settimana.

venerdì 6 novembre 2009

Quindici anni fa...

... una frana.


E nessuna voglia di parlarne.
Ma solo un ricordo.
Probabilmente inutile, quanto certe frasi di circostanza.

martedì 3 novembre 2009

A proposito di risvegli...

Girellando per il web... parlando di essere svegliati.


Trovato qui

Ad una persona che conosco non piace quando vede i post con i video, ma questo scommetto verrà apprezzato.


Ci si rilegge settimana prossima.
Non sentite troppo la mia mancanza.

Secondo me manco si accorgono che non ci sei.


Sempre gentile Enza...sempre.

Che nessuno si azzardi a svegliarmi

Perchè in questi giorni mi hanno fatto svariati complimenti per la fanfiction che sto scrivendo, e sto beata a godermi il momento.

Tanto il risveglio arriverà anche troppo presto.

Oh te l'ottimismo proprio mai, vero?

Senti Enza ma non ti eri levata di torno?

Ancora? Ma lo sai che io non me ne vado.
E sui complimenti, voglio le prove!

Ma vai a leggerli, malfidata.


^_^

Ah passa un po' quell'ancora.


Che ne devi fare?
Usarla come zavorra... meglio tenere i piedi ben piantati per terra!

Buonanotte

lunedì 2 novembre 2009

Rieccoci

Alle citazioni del lunedì!

L'azione che si fa in questa vita porta conseguenze in un'altra; gli alberi si annaffiano alla radice; i frutti crescono sui rami.

Volevo saltare la spiegazione, ma mi hanno detto che è più interessante della citazione ed allora, eccola:
Quando devi prendere una decisione, rifletti se questa può aiutare o danneggiare non solo te stesso, ma anche chi ti ama e dipende da te. Dopo questo esame di coscienza, puoi permetterti di agire come e meglio credi: la responsabilità è unicamente tua e di nessun altro.

Che non credo voglia dire fa come ti pare, ma solo... pigliati la reponsabilità di quello che fai e non cercare capri espiatori a cui passarle.
Ok potevo risparmiarvi la mia sintetica opinione, ma mi andava di aggiungere qualcosa.

Buona settimana.

domenica 1 novembre 2009

I refferer...10!

Ottobre 2009

Visite totali 675

Siti 330_________________________ 48,96% ______ +11,5%

Motori di ricerca 132________________ 19,56%_______ +21,8%

Richiesta diretta/Non rilevabile 213_____
31,60%_______ -20,3%

Hanno accorpato in una sola voce la richiesta diretta e i non rilevabili, accidenti non potevano aspettare un paio di mesi?
Pazienza.


I primi 5 siti sono:

CriminalMindsForum
UPI
Nonsolomamma
Italiansonline
Radiocole

So bene che le visite dai siti dipendono dal fatto che io passo a lasciar commenti con link di rimando e la gente clicca e probabilmente poi non leggono, infatti ho sempre detto visitatori e non lettori.

Questa precisazione è per Valeria che ha commentato così il referrer del mese scorso:
per quanto riguarda i link di iol è chiaro che ci sono "presenze"
tu metti sempre dei link ma non spieghi che sono del tuo blog e allora il gioco è fatto...ci si clicca sopra ed opla' ci si ritrova nella tana del coniglio, ingenuamente come alice
valeria

Io ho ovviamente replicato, ma non è detto che poi abbia letto la mia replica, magari invece ai post ogni tanto un'occhiata la butta:

Ciao Valeria.
Guarda che lo so che i visitatori non sono la stessa cosa dei lettori.
L'ho anche segnalato le prime volte che ho giocato, perché solo di un gioco si tratta per me, con i referrer.
Però così ricambio, una volta al mese segnalo coloro che scoccio con i miei link.
E IOL in questo non ha l'esclusiva.
Buona giornata

Sono acida come un vasetto di Yougurt andato a male, lo so...
Ma è che quella cosa dei visitatori non lettori l'avevo spiegata fin da quando ho iniziato a fare questa fesseria la prima domenica del mese, ma andiamo oltre.

Le prime 5 chiavi di ricerca sono:

Coniglio alla brace... :-O HELP!
Barzellette vecchie... fan buon brodo?
Latanadirabb-itblogspot.com... sì il coniglio da fare alla brace son io.
Pesce sandra...L'ittiologia ha fatto colpo vedo.
Rabb-it
... confermo quanto scritto due righe sopra.

Le prime 5 città come numero visite sono:

Milano-Roma-Torino-Ivrea-Vasto.

Ed anche per questo mese i referrer sono serviti.

Buona domenica

sabato 31 ottobre 2009

Quesiti di vitale importanza... ^_^

Qualche giorno fa La coniglia ha posto un quesito, dato che l'argomento era stato curiosamente affrontato da poco nel forum del telefilm su cui ho iniziato a tediarvi da un po', esatto CM.

Mi è venuto spontaneo chiederle di che telefilm stava parlando.

Perchè questa è la sigla



E come da quesito di Coniglia passano quasi tutti gli interpreti ed alla fine un AND Thomas Gibson.

Quindi la mia coduzza di paglia si è immediatamente accesa ed ero pronta a scendere in campo in difesa di Thomas Gibson a spada tratta, poi mi sono ricordata di due cose, la prima era che non gli serve.
E la seconda forse lei non si riferiva a quel telefilm e mi sono limitata a chiedere di che telefilm parlava.

Appurato che non era CM, o almeno non solo, la pietra dello scandalo, sono passata oltre.
A leggere altro intendo, ma mi pareva giusto segnalarlo, che poi la cosa curiosa con CM è che nelle prime serie non era mica così, questa è la sigla della terza stagione, prime puntate quando ancora c'era Patinkin nel cast.


Per quello nel forum ne avevamo parlato,curiosi anche noi di quell'AND.
Giusto per chiacchierare un po'.

Oh..come perditempo non ho rivali.

Ah ovviamente il titolo era ironico!

Amazzonia e navigatori

Sarà anche stata solo una coincidenza, ma andare a leggere questa notizia su un aereo precipitato in Amazzonia, i superstiti sono stati salvati dagli indios che li hanno trovati.

Poi passare a leggere su un blog l'uso improprio di un navigatore, scongiurato da una frase sola:
"Guarda che andiamo a Venezia, mica nella foresta Amazzonica!"

Insomma mi ha fatto troppo ridere.

E non sarebbe la sola coincidenza, ma visto che è di una cosa che sono ben felice che non leggiate, me la tengo per me.

E per chi sa già di cosa parlo.

^_^